Agricoltura di precisione, ecco i vantaggi della soluzione TIM-Olivetti

pittogramma Zerouno

Digital360 Awards 2020

Agricoltura di precisione, ecco i vantaggi della soluzione TIM-Olivetti

TIM presenta IoT per l’agricoltura di precisione (Smart Farm), progetto nato dalla necessità di utilizzare sistemi più accurati per la misurazione di variabili climatiche relative al ciclo di vita del prodotto, dalla fioritura alla raccolta. La soluzione consente: monitoraggio pervasivo e puntuale dei parametri ambientali e vegetali tramite 4G, Nb-IoT e SIM M2M; registrazione serie storiche e creazione modelli predittivi locali e condivisibili con soggetti esterni; modularità di dispositivi, sensori e algoritmi impiegati nell’analisi; integrabilità con fonti dati esterne

17 Lug 2020

di Redazione

La Cooperativa di servizi in agricoltura protagonista del progetto IoT per l’agricoltura di precisione (Smart Farm), risultato finalista ai Digital360 Awards 2020 per la categoria Mobile Business – Big Data Analytics – IoT, aveva espresso la necessità di utilizzare sistemi più accurati per la misurazione di variabili climatiche relative al ciclo di vita del prodotto, dalla fioritura alla raccolta. Tali rilevazioni avevano lo scopo di aumentare la qualità del prodotto finale, ridurre i costi operativi e di gestione, ridurre i costi legati alla componente energetica della filiera produttiva attraverso analisi predittive e strategiche.

La risposta di TIM-Olivetti

In ambito agricoltura di precisione, TIM-Olivetti ha messo appunto una soluzione che è composta da: sensori wireless Nb-IoT per la rilevazione dati metereologici e stato delle coltivazioni (umidità dell’area, umidità terreno, temperatura terreno, radiazione solare, diametro tronco/fusto eccetera); centraline di precisione specifiche per ogni ambito; gateway radio 4G (copertura fino a 8 km); piattaforma cloud (istanze condivise/dedicate) per aggregazione, storicizzazione e analisi dei dati di campo); dashboard per monitoraggio real-time che abilita azioni tempestive e strategiche.

Il progetto ha avuto una complessità medio-alta dovuta al forte livello di personalizzazione necessario. Per raggiungere la massima efficacia nelle rilevazioni di campo è stato infatti fondamentale adattare alcuni degli algoritmi disponibili alle specificità dell’area geografica di riferimento, del terreno, delle colture e dei processi di raccolta interni alla Cooperativa.

La squadra TIM-Olivetti, guidata da tecnici installatori ed esperti di data analysis, ha quindi lavorato congiuntamente a un gruppo di tecnici e agricoltori della cooperativa nel corso dell’intero progetto. In particolare, le sinergie più efficaci sono state sviluppate nell’individuazione della sensoristica specifica e degli algoritmi necessari a una corretta rilevazione.

Le fasi del progetto si sono susseguite in questo modo: Assesment (mappatura dell’area e delle colture di riferimento; individuazione subset dati per le rilevazioni in campo; individuazione tipologie e modelli sensori da applicare a terreno e piante), Data preparation (profilatura utenti; personalizzazione di alcuni degli algoritmi disponibili; personalizzazione di alcune sezioni della dashboard; personalizzazione notifiche e alert), Field setting (posizionamento sensori wireless Nb-IoT e gateway; live test in merito a copertura e ricezione), Go live (attivazione soluzione di campo; raccolta e valutazione dati; raccolta e valutazione dati per fine tuning e continuous improvement piattaforma TIM-Olivetti).

I benefici generati da IoT per l’agricoltura di precisione (Smart Farm)

I principali benefici diretti ottenuti attraverso l’impiego della soluzione sono stati: monitoraggio costante della salute delle piante; archiviazione e storicizzazione dei dati per annata e singola piantagione in un determinato territorio; riduzione dei tempi operativi (verifica grado di maturazione piante, uscite sul campo e così via) e possibilità di raccolta just-in-time secondo il corretto grado di maturazione; aumento della qualità dei prodotti raccolti e venduti; riduzione dell’impatto ambientale tramite l’abbattimento degli sprechi di acqua e di concimi; riduzione dei consumi energetici.

Come beneficio indiretto si evidenza che l’impiego della soluzione Smart Farm TIM-Olivetti ha anche permesso la creazione di un data set condivisibile all’esterno con altri operatori agricoli e con la pubblica amministrazione per il monitoraggio delle colture, del clima, della disponibilità idrica e degli agenti parassitari tipici del territorio.

Digital360 Awards 2020 ecco gli sponsor

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

Digital360 Awards
I
IoT
Agricoltura di precisione, ecco i vantaggi della soluzione TIM-Olivetti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3