Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Websense presenta “HoneyGrid”: individua e classifica i contenuti Web 2.0 pericolosi

pittogramma Zerouno

Websense presenta “HoneyGrid”: individua e classifica i contenuti Web 2.0 pericolosi

07 Apr 2008

di ZeroUno

Websense presenta la Websense ThreatSeeker Network, una rete globale di tecnologie e processi per il monitoraggio continuato di Internet e delle sue minacce in costante evoluzione. La ThreatSeeker Network offre un sistema di Internet intelligence che consente alle soluzioni per la sicurezza dei contenuti di Websense di adattarsi al rapido evolvere di Internet, dando una risposta immediata all’attuale esigenza di usare il web come piattaforma aziendale e gestendo al contempo i rischi per le informazioni sensibili, i sistemi e i dipendenti.
La Websense ThreatSeeker Network è una“HoneyGrid Internet”, ovvero un sistema che combina honeypot e sistemi avanzati di grid computing per analizzare quotidianamente più di un miliardo di contenuti su Internet, ricercando e individuando quelli che comportano minacce per la sicurezza. La rete utilizza oltre 50 milioni di sistemi di raccolta dati sparsi in tutto il mondo, che in tempo reale monitorano e classificano i contenuti del Web, della posta elettronica e delle informazioni che viaggiano in rete, garantendo a Websense una visibilità senza confronti sullo stato di Internet dal punto di vista della sicurezza.

Secondo un recente studio di Idc, i due terzi delle organizzazioni usano oggi almeno un’applicazione Web 2.0, ma senza una protezione efficace l’uso di queste nuove tecnologie può avere risvolti disastrosi. In un rapporto del gennaio 2008, Chris Christiansen – Program Vice President di Idc – ha dichiarato: “Le applicazioni e le community Web 2.0 e Business 2.0 sono destinate a diventare  le principali fonti di furto d’identità, violazione della privacy e perdita di dati aziendali”.

ZeroUno

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Business
M
Monitoraggio
P
Privacy
R
Rete

Articolo 1 di 5