Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tecnologie plug & play

pittogramma Zerouno

Tecnologie plug & play

06 Mar 2008

di Nicoletta Boldrini

Consulenza, progettazione, integrazione, servizi; ecco il pacchetto dell’offerta di Visiant Security che fonda le radici in un  framework integrato

Visiant Security, la società che all’interno del gruppo Visiant si occupa di sicurezza, si propone sia al mercato italiano sia a quello internazionale, in qualità di system integrator. “Le competenze sulle principali soluzioni di sicurezza e sulle infrastrutture, unite alle capacità di progettare ed integrare, sono la grande forza di Visiant Security nonché l’elemento distintivo della nostra realtà”, dice Angelo Rondine (nella foto), direttore commerciale di Visiant.
“Le problematiche relative alla sicurezza informatica sono d’importanza vitale per le aziende, in quanto la riservatezza dei dati sensibili e la protezione delle informazioni, anche non sensibili, hanno un risvolto strategico; minacce dirette e indirette alle informazioni possono creare ingenti danni al patrimonio aziendale e alla sua immagine. Molte aziende, oggi, affrontano queste problematiche in modo destrutturato e ricorrendo a prodotti di vari aziende, ognuno con la sua attività di gestione, controllo, manutenzione. Se da un lato però questo facilita la flessibilità tipica degli ambienti distribuiti, dall’altro il problema della Governance risulta evidente”, dice Rondine.
La proposta di Visiant Security è orientata, quindi, non solo a fornire, in qualità di system integrator, le soluzioni tecnologiche presenti sul mercato, ma a supportare l’azienda utente in quello che è forse l’aspetto più importante della sicurezza nel suo insieme, ossia l’It Security Governance.
“A livello tecnologico proponiamo un “Framework Integrato di Sicurezza” che permetta di interfacciare ed integrare tutte le tematiche relative alla sicurezza: controllo accessi, gestione del provisioning, controllo degli antivirus, ecc. in ottica di Governance”, dice Rondine. “Integrando plug & play le tecnologie di sicurezza dei maggiori produttori di software, aiutiamo le aziende a migliorare la gestione della sicurezza grazie ad un unico front end molto semplice e intuitivo”. “Non solo – prosegue Rondine – riusciamo anche a garantire una sensibile diminuzione dei costi di gestione, dato che garantiamo la possibilità di riutilizzare le soluzioni e le tecnologie già presenti in azienda”. Con 180 persone nel 2007, Visiant Secuirty ha realizzato un fatturato di circa 20 milioni di euro (contro i 15 milioni dell’anno prima). “Una crescita che proseguirà su due cifre anche quest’anno”, conclude Rondine che parla di una crescita intorno al 15% da raggiungersi anche attraverso l’espansione verso il Brasile e la Spagna.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Antivirus
C
Competenze
S
Software

Articolo 1 di 5