Minacce evolute: serve un nuovo approccio alla sicurezza | ZeroUno

Minacce evolute: serve un nuovo approccio alla sicurezza

pittogramma Zerouno

Minacce evolute: serve un nuovo approccio alla sicurezza

05 Lug 2012

di Redazione

“L’ambiente generale relativo alle minacce informatiche è profondamente diverso rispetto solo a sei mesi fa. E tra sei mesi, mi aspetto di dire esattamente la stessa cosa. Gli attori evolvono; le motivazioni dietro gli attacchi rendono difficile la loro previsione. Ciò che ‘stressiamo’ insieme ai nostri clienti è il fatto che non è più sufficiente, oggi, avere una strategia di sicurezza. È necessario dotarsi di soluzioni di sicurezza a ‘lungo-termine’, capaci cioè di scalare e modellarsi flessibilmente in funzione delle evoluzioni delle minacce”. A dirlo è  Andy Ellis, Chief Security Officer di Akamai. E affinché le intenzioni si traducano in azioni concrete, in questo white paper, oltre ad analizzare il mutato scenario delle minacce e i trend in atto e futuri, la società propone alcune interessanti spunti per aiutare le aziende a definire, step by step, un ambiente di sicurezza innovativo che tenga conto delle esigenze di compliance senza compromettere le performance di business o impattare sull’esperienza degli utenti.

 

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Compliance
I
Intelligenza Artificiale
S
Strategia
Minacce evolute: serve un nuovo approccio alla sicurezza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2