Data masking: come aiuta le imprese sul fronte compliance

pittogramma Zerouno

Data masking: come aiuta le imprese sul fronte compliance

Roberto Martini, Solution and Alliance Manager – Business Technology & Data di Dedagroup approfondisce il tema del data masking, tecnica utile alle imprese per mantenersi compliant alle normative sulla protezione dei dati sensibili. Quali sono le Best Practice per un progetto di mascheramento?

07 Set 2016

di Valentina Bucci

Durante il recente webinar organizzato da ZeroUno con DedagroupIl valore dei dati ‘nascosti’, fra privacy dei clienti e compliance normative”, è stato sottolineato l’impegno dell’azienda nell’aiutare le imprese ad adeguarsi alle nuove normative sulla protezione dei dati sensibili attraverso l’applicazione del data masking (tecnica che consiste nel nascondere i dati sensibili originali con dati fittizi), sia di tipo persistente che dinamico; il primo tipo, spiega Roberto Martini, Solution and Alliance Manager – Business Technology & Data di Dedagroup, “consiste nel creare una base dati mascherata per il mondo applicativo, del test, del training ecc. per proteggere i dati di produzione”; l’altro fa lo stesso ma per mascherare gli stessi dati a coloro che devono averne visibilità solo occasionalmente: “Il fornitore di una soluzione che si collega da remoto per verificare un malfunzionamento, per esempio”.

Figura 1 – Best Practice per un progetto di mascheramento

Le “Best Practice” per un progetto di data masking sono semplici [Figura 1]: “Scoprire dove sono i dati sensibili; impostare policy di mascheramento da applicare al mondo del Test [o ad altri ambienti di non-produzione – ndr]; monitorare il sistema per verificarne il corretto funzionamento”, spiega Martini, che però aggiunge: “Le policy devono essere riutilizzabili: quella generata per il mascheramento del codice fiscale per l’applicazione A, devo poterla riusare quando nasce l’applicazione B, in modo da avere sempre un portfolio di procedure subito applicabili a disposizione”.

WEBINAR - 3 NOVEMBRE
CISO as a Service: perché la tua azienda ha bisogno di un esperto di Cyber Security?
Sicurezza
Cybersecurity

 

Per maggiori informazioni: Big data analytics, come fare e quali le competenze necessarie

Valentina Bucci

Giornalista

Giornalista pubblicista, per ZeroUno scrive dei cambiamenti che la digitalizzazione sta imponendo alle imprese sul piano tecnologico, organizzativo, culturale e segue in particolare i temi: Sicurezza Informatica, Smart Working, Collaboration, Big data, Iot. Master in Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza (Università di Ferrara), laurea specialistica in Culture Moderne Comparate (Università di Bergamo).

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Business Technology
C
Compliance
P
Privacy
Data masking: come aiuta le imprese sul fronte compliance

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2