Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Huawei sponsor alla Green Standard Week

pittogramma Zerouno

Huawei sponsor alla Green Standard Week

08 Set 2011

di ZeroUno

Huawei, player globale nella fornitura di soluzioni di information e communication technology, è presente in veste di platinum sponsor alla prima edizione di Green Standard Week, che si tiene a Roma, presso la sede di Telecom Italia, dal 5 al 9 settembre. Con questa sponsorizzazione, l’azienda vuole testimoniare il suo impegno per contribuire allo sviluppo sostenibile della società e alla tutela dell’ambiente.

La Green Standard Week, organizzata dall’Itu (ente delle Nazione Unite specializzato nella regolamentazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione) e dal Ministero per lo Sviluppo Economico, riunisce i più importanti leader politici ed esperti di settore per fissare obiettivi, traguardi e strategie, verso un futuro socialmente responsabile. Lo scopo dell'evento è sensibilizzare sulla grande importanza che determinati standard di sostenibilità ecologica hanno, anche nel settore Ict, per la costruzione di un'economia sostenibile.
Huawei, attraverso la sponsorizzazione dell’evento, intende promuovere la sua strategia “Green Communications, Green Huawei, Green World”, volta ad offrire un contributo concreto nel settore delle telecomunicazioni, per raggiungere il duplice obiettivo del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni.
Questa strategia si basa su tre aspetti chiave:
• il primo riguarda lo sviluppo di soluzioni efficienti sotto il profilo dei consumi energetici, per produrre meno emissioni nel corso dell’intero ciclo di vita dei prodotti;
• il secondo riguarda l’implementazione di best practice aziendali per la riduzione dei consumi energetici interni di Huawei. L’azienda, ad esempio, ha siglato il Voluntary Green Agreement con il Ministero dell'Industria e IT cinese, promettendo di ridurre il consumo energetico delle spedizioni (Aec) del 35% entro il 2012. Il totale della spedizione di prodotti di Huawei in quest’ottica ha superato i 40.000 pezzi nel 2010, con una conseguente riduzione di emissioni di carbonio di 12.000 tonnellate.
• L’ultimo punto riguarda la collaborazione con partner industriali e organizzazioni per lo sviluppo di soluzioni Ict innovative, quali ad esempio il cloud computing e le smart grid, che possano contribuire alla tutela ambientale e all’utilizzo efficiente delle risorse. L’utilizzo del cloud computing consente di allocare le risorse dinamicamente in base alle necessità, conseguendo interessanti risparmi. In questo modo si stima un risparmio di circa il 9% del consumo di energia di un data center su base giornaliera. Huawei, ad esempio, sta utilizzando in alcuni centri di Ricerca e Sviluppo soluzioni di cloud computing che contribuiranno risparmiare più del 30% dell’attuale consumo di energia.

“Siamo orgogliosi di partecipare attivamente a questo evento e di prende parte allo sviluppo di importanti decisioni per la tutela del nostro ambiente e l’utilizzo efficiente delle risorse”, ha dichiarato Kevin Tao, Presidente di Huawei Western Europe. “Le nostre soluzioni riflettono perfettamente la strategia di Huawei, volta a salvaguardare la tutela dell’ambiente. Vogliamo continuare a concentrare il nostro impegno e i nostri sforzi in questa direzione, per contribuire ad un futuro sempre più sostenibile” ha concluso Mr. Tao.

ZeroUno

Articolo 1 di 5