Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Epson: un percorso di innovazione per conquistare le Pmi

pittogramma Zerouno

Epson: un percorso di innovazione per conquistare le Pmi

21 Ott 2013

di Valentina Bucci

PrecisionCore, Digilavorando, Print&Save: tre parole chiave per tracciare un quadro della strategia Epson, un percorso fatto di novità tecnologiche e soluzioni scalabili per la gestione documentale delle Pmi. Massimo Pizzocri, vicepresidente consumer di Epson Europa e amministratore delegato di Epson Italia racconta i progetti che l’azienda sta seguendo per avvicinarsi alle esigenze delle imprese italiane.

Il percorso di Epson è fatto di progetti tecnologici, di nuove soluzioni in campo document management e di servizi stampa studiati ad hoc per le esigenze delle Pmi. Così si può descrivere la strategia della compagnia giapponese, come ce l’ha raccontata Massimo Pizzocri, vicepresidente consumer di Epson Europa e amministratore delegato di Epson Italia.

Sul piano tecnologico il tracciato è chiaro: Epson ha intrapreso tre anni fa un percorso che prevede la diffusione della tecnologia Inkjet – storicamente legata all’ambito consumer e da una decina d’anni introdotta da Epson nella stampa professionale industriale – anche nell’office: “Abbiamo dalla nostra dati confortanti”, commenta Pizzocri, “sia quest’anno che l’anno scorso abbiamo in Italia nell’ambiente stampa a getto d’inchiostro per l’ufficio, una quota di mercato superiore al 40%. Il modello Workforce Pro 4525, lanciato nel 2012, è stato in Italia il modello a colori più venduto nell’ambiente workgroup, comprese quindi le laser dello stesso segmento”. Nuove quote di mercato potrebbero essere generate da PrecisionCore, una tecnologia per la stampa a getto d'inchiostro appena presentata da Epson a Bruxelles in occasione di LabelExpo Europe 2013, fiera dedicata al settore dell'etichettatura,  basata su un innovativo chip di stampa che sfrutta le recenti novità nel campo dei materiali piezoelettrici e dei sistemi micro-elettromeccanici (Mems) ad alta precisione grazie al quale è possibile ottenere elevati livelli di efficienza produttiva: “Oggi abbiamo preferito concentrarci nella fascia industriale, ma la nostra idea è quella di portare questa nuova generazione negli uffici con delle soluzioni che coprano tutte le esigenze, anche quelle della stampa dipartimentale”, ha spiegato Pizzocri.

Massimo Pizzocri, vicepresidente consumer di Epson Europa e amministratore delegato di Epson Italia

Anche nell’ambito delle soluzioni software, le novità non mancano. Seguendo una strategia di customizzazione locale, per adattarsi al mercato italiano fatto di Pmi e microimprese , Epson ha avviato un progetto, Digilavorando: “In collaborazione con dei partner abbiamo sviluppato due soluzioni che consentono un accesso semplificato alla gestione documentale; una è dedicata alla microimpresa, l’altra alle Pmi. Hanno budget di accesso davvero contenuti, ma rispondono a quasi tutte le esigenze primarie di queste realtà”; sono software autoinstallanti, dialogano con sistemi operativi e database Windows e consentono di fare archiviazione digitale, ricerche documentali e altre attività di document management.

A proposito di mobility , poiché l’Italia come ricorda Pizzocri è tra i primi paesi per uso di tablet e smartphone, Epson ha recentemente sviluppato, per la stampa mobile e cloud, la soluzione Epson Connect. I dati d’adozione dimostrano il forte interesse da parte degli utenti: “Ad oggi ci sono circa 140mila clienti che usano queste soluzioni in Italia”. La piattaforma è la stessa per utenti consumer e business: “Perché il cliente è lo stesso”, spiega Pizzocri, “Quello che vuole è non dover affrontare il problema della stampa, poter solo cliccare un bottone e gestire il documento in modo semplice; la complessità dev’essere trasferita nel cloud”.

Sul piano dei servizi, infine, ai sistemi di stampa gestita per le grandi aziende, Epson affianca – novità degli ultimi mesi – Print&Save, un sistema di vendita semplificato che tramite un costo fisso per copia permette di avere spese più basse e prevedibili (approvvigionamento dei consumabili on demand attravero un portale web dedicato). Una soluzione che si rivolge nuovamente alle Pmi testimoniando la volontà di Epson di avvicinarsi alle realtà del mercato italiano e alle sue peculiari necessità.

Valentina Bucci
Giornalista

Giornalista pubblicista, per ZeroUno scrive dei cambiamenti che la digitalizzazione sta imponendo alle imprese sul piano tecnologico, organizzativo, culturale e segue in particolare i temi: Sicurezza Informatica, Smart Working, Collaboration, Big data, Iot. Master in Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza (Università di Ferrara), laurea specialistica in Culture Moderne Comparate (Università di Bergamo).

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2