Cosa fa un facility manager di data center?

pittogramma Zerouno

TechTarget Technology HowTo

Cosa fa un facility manager di data center?

I facility manager dei data center sono responsabili di queste strutture in toto, a partire dall’esterno dell’edificio fino all’infrastruttura che li ospita.

01 Feb 2022

di Marta Abbà - Fonte TechTarget

I facility manager hanno il compito di assicurare che un data center rimanga fruibile, sicuro e che funzioni al meglio, le aziende ci fanno molto affidamento, essendo in gran parte alimentate proprio da queste strutture.

La differenza tra un facility manager e un amministratore di data center emerge quando si parla di responsabilità di manutenzione e di coinvolgimento nella risoluzione dei problemi: questi due ruoli sono spesso mantenuti separati e distinti nel data center ma devono lavorare a stretto contatto e comunicare in modo efficiente per garantire che tutto funzioni senza problemi.

Il ruolo del facility manager

I facility manager supervisionano da diversi punti di vista l’edificio che ospita il data center, occupandosi di impianti HVAC (Heating, Ventilation and Air Conditioning), alimentazione, sicurezza e di altre operazioni meccaniche. Le loro responsabilità di gestione includono anche:

WHITEPAPER
Smart building: una guida per semplificare la progettazione della rete
  • salute e sicurezza ambientale;
  • gestione del personale per i dipendenti, compresi assunzioni, inserimenti e formazione;
  • preparazione e risposta alle emergenze per la struttura;
  • processi di change management;
  • gestione dell’energia;
  • gestione finanziaria.

I facility manager devono essere buoni project manager in grado di organizzare le risorse, valutare le attività prioritarie e programmare il lavoro in modo efficiente. Questo vale soprattutto per quelli che gestiscono data center in colocazione con più clienti che utilizzano le loro strutture: è infatti essenziale, in questo caso, che sappiano bilanciare le priorità e le richieste di risorse in competizione e adattarsi in base a situazioni in rapido cambiamento.

Conoscenze avanzate richieste ai facility manager

I facility manager dei data center devono collaborare e coordinarsi con gli amministratori IT per garantire che i loro complessi ecosistemi funzionino senza problemi e che i loro processi non entrino in conflitto con il lavoro degli amministratori, e viceversa. Per esempio, i protocolli di sicurezza devono essere abbastanza flessibili da permettere a chi amministra il data center di entrare quando necessario per mantenere e supportare l’infrastruttura, ma allo stesso tempo anche abbastanza rigidi da limitare l’accesso solo ad aree specifiche. I sistemi HVAC devono inoltre essere impostati a livelli appropriati per l’infrastruttura all’interno del data center e anche questo richiede agli amministratori e ai facility manager di scambiarsi informazioni sulle reciproche esigenze.

I facility manager devono avere una conoscenza approfondita dei principi di progettazione dei data center, delle best practice del settore e delle tecnologie emergenti. Allo stesso tempo è necessario che sappiano che tipo di infrastruttura ospita il loro data center – come server, macchine virtuali, SAN, storage e networking – e come l’ambiente fisico può influenzarla.

I facility manager spesso usano strumenti di management dell’infrastruttura per monitorarne meglio alcuni aspetti come l’impiego di energia o il livello di raffreddamento, questi stessi strumenti possono aiutare anche gli amministratori dei data center a migliorare il monitoraggio della loro infrastruttura.

La differenza tra amministratori di data center e facility manager

Il facility manager supervisiona l’intero edificio del data center, dall’involucro esterno fino alle stanze che ospitano l’infrastruttura. Lavora direttamente con tutte le aree per mantenere e supportare il data center stesso, sia integrando sistemi di monitoraggio propri degli amministratori sia utilizzando dashboard role-based per monitorare i controlli ambientali o l’accesso alla sicurezza da parte degli amministratori.

Anche se i facility manager sono responsabili della manutenzione e del monitoraggio dei sistemi HVAC che controllano l’ambiente nelle stanze dell’infrastruttura, in genere non gestiscono la manutenzione o le riparazioni che avvengono all’hardware o al software. Questo significa che se la temperatura nella sala server diventa troppo alta, possono riparare il sistema di raffreddamento, ma in genere non intervengono per riparare i server che smettono di funzionare a causa del calore. In questo caso i facility manager lavorano quindi con gli amministratori del data center e altri specialisti per coordinare le riparazioni e possono anche inviare delle squadre per indagare sul problema ambientale e risolverlo.

I facility manager non decidono il layout e le connessioni tra le infrastrutture all’interno del data center ma devono comunque sapere come il design può influenzarne l’utilizzo in modo da essere in grado di garantire che i fattori energetici, ambientali ed elettrici rimangano adeguati.

Sono gli amministratori IT ad avere la responsabilità di mantenere l’operatività dell’infrastruttura ma, per far sì che tutto funzioni senza intoppi, possono coordinarsi con i facility manager che a loro volta hanno il compito, che si tratti di un data center dedicato o di una struttura in collocazione, di sorvegliare la sede fisica e supportare i team IT per migliorare l’ultime dell’infrastruttura.

A

Marta Abbà - Fonte TechTarget

Articolo 1 di 4