Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cisco: Chambers guarda al futuro con fiducia

pittogramma Zerouno

Cisco: Chambers guarda al futuro con fiducia

25 Ago 2009

di Riccardo Cervelli

Nonostante il calo di fatturato del 18% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, John Chambers, presidente e Ceo di Cisco, afferma di avere notato segnali incoraggianti proprio nel corso dell’ultimo trimestre fiscale, che si è chiuso il 25 luglio 2009 con un fatturato di 8,5 miliardi di dollari. L’intero anno fiscale 2009 è stato mandato in archivio con un giro d’affari di 36,1 miliardi di dollari, pari a una diminuzione del 9% rispetto all’esercizio precedente. Sia a livello trimestrale sia a quello annuale, il gigante del networking ha registrato utili netti Gaap e non-Gaap (rispettivamente 1,1 e 1,8 miliardi di dollari nel quarto trimestre, e 6,1 miliardi e 8,0 miliardi per l’anno fiscale).
“Cisco ha riportato consistenti risultati finanziari per il trimestre e l’anno fiscale, in un contesto economico molto difficile”, ha sottolineato il timoniere del colosso delle reti. Guardando al futuro, ha continuato, “siamo fiduciosi grazie al ruolo strategico che abbiamo conquistato sia nei mercati in cui siamo già attivi, sia nelle trenta adiacenze di mercato che abbiamo individuato”. E per concludere ha detto: “Abbiamo osservato una serie di segnali economici positivi durante questo ultimo trimestre, in particolar modo nel comparare l’andamento dei nostri ordinativi nei trimestri che si sono susseguiti. Se questo trend continuerà, potremo guardarci alle spalle e capire che il punto di svolta per il nostro business si è avuto proprio in questo ultimo trimestre”.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Business
C
Ceo
N
Networking

Articolo 1 di 5