Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Byod e mobilità delle applicazioni: una piattaforma Hp per telco e aziende

pittogramma Zerouno

Byod e mobilità delle applicazioni: una piattaforma Hp per telco e aziende

Sulle basi della collaudata Service Delivery Platform, debutta una soluzione che fa fare un passo avanti al supporto del vendor alla trasformazione, allo sviluppo e alla distribuzione di applicazioni aziendali accessibili anche con i device mobili, con un app store e un gateway.

14 Mag 2012

di Riccardo Cervelli

In un mondo in cui alle applicazioni aziendali si vuole sempre di più accedere anche da dispositivi mobili eterogenei, dell’impresa o personali, gli operatori Tlc hanno un’opportunità in più per diversificare la loro offerta al business. Ne è convinta Hp, che nelle scorse settimane ha lanciato la piattaforma Enterprise Mobility con in mente soprattutto i Communications service provider (Csp), anche se può essere acquistata dalle singole aziende e implementata on-premise o hosted presso un service provider. Hp Enterprise Mobility è costruita sulle basi della preesistente soluzione Hp Service Delivery Platform (Sdp), una tecnologia secondo Hp molto utilizzata e che testimonia l’impegno del vendor a sostenere da anni sia il mondo aziendale sia quello dei Csp.

Quali sono le novità introdotte dalla piattaforma? “Le due componenti chiave e nuove della piattaforma – risponde Tim Marsden, Director Applications & Cloud Enablement di Hp Communications & Media Solutions (Cms) – sono l’Enterprise App Store e l’Enterprise Mobility Gateway. Queste vanno ad aggiungersi ad alcuni componenti già esistenti da tempo, come il Service Orchestration Manager o il Device Testing e Management”. L’Enterprise App Store permette alle aziende di creare, certificare, distribuire e gestire versioni “mobilized” delle applicazioni rivolte ai loro dipendenti. Il componente si inserisce nel trend di trasformazione e sviluppo delle enterprise application in modo che possano essere utilizzate anche da dispositivi mobili. “I dipendenti – ricorda Marsden – desiderano utilizzare i dispositivi della consumerizzazione anche per accedere alle applicazioni aziendali. Per le imprese può essere un modo per incrementare la produttività, mentre per le telco costituisce una nuova opportunità di business”. Grazie all’Enterprise App Store le imprese possono distribuire applicazioni compatibili con più device (multichannel capability), suddivise e rese scaricabili a differenti tipi di utenti in funzione di localizzazione, ruolo e altri criteri (multicatalog management) e gestite lungo tutto il loro ciclo di vita (aggiornamenti in base ai tipi di device, monitoraggio dell’uso, dismissione ecc.). Integrata all’App Store c’è anche una funzionalità di mobile device testing che assicura il corretto funzionamento delle app sui diversi dispositivi e in vari scenari d’uso.

L’Enterprise Mobility Gateway, infine, consente agli utenti di accedere ai dati aziendali giusti nel momento giusto connettendo le applicazioni mobili con i sistemi di back-end. Il gateway può essere implementato sia on-premise sia essere offerto as-a-service da parte di un Csp e include risorse per creare applicazioni che combinano dati da diversi sistemi di back-end, che girano sui device mobili anche in caso di banda limitata (grazie a funzionalità di caching server e client-side) e rese sicure grazie a funzionalità di user authentication e authorization.

Riccardo Cervelli

Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Byod e mobilità delle applicazioni: una piattaforma Hp per telco e aziende

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3