Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Prosolvia-tech: non solo Plm. Attenzione al Post Sales!

pittogramma Zerouno

Prosolvia-tech: non solo Plm. Attenzione al Post Sales!

26 Nov 2008

di Nicoletta Boldrini

In un clima di recessione come l’attuale, per alcune aziende la tematica dell’ottimizzazione e del contenimento dei costi  legata ai processi di After Market sta diventando un elemento di primaria importanza. Prosolvia-tech propone la gestione ottimizzata del ciclo di vita del prodotto nel suo complesso e, in particolare, l’ottimizzazione dei processi di Post Sales

MILANO – Secondo alcune recenti analisi di NetConsulting cresce in Europa e in Italia la necessità di gestire in modo più razionale una filiera che sta diventando sempre più “lunga”, in cui risultano critici non solo i processi che precedono la vendita del prodotto e la sua collocazione sul mercato ma soprattutto la sua successiva gestione e manutenzione e la strutturazione di processi di logistica integrata. Oltre alle piattaforme di PLM (Product Lifecycle Management), quindi, le aziende di alcuni settori in particolare stanno orientando la loro attenzione verso soluzioni per la gestione Post Vendita.
Si colloca in questo contesto l’offerta di Prosolvia-tech, software house italiana, specializzata nello sviluppo di applicazioni per il configuration management e il supporto logistico. ZeroUno ha intervistato Roberto Pasetti, amministratore delegato della società con un passato di oltre vent’anni nel settore It (dal 1995 al 2005 ha ricoperto vari ruoli in Sap tra cui amministratore delegato della country italiana dal 2002 al 2005 – ndr). “Prosolvia è una realtà nuova, sorta all’inizio del 2006 – spiega Pasetti – ma è la naturale derivazione delle attività che l’attuale presidente, Paolo Caliari, aveva avviato già a partire dalla fine degli anni ’90 focalizzandosi sul settore dello Spazio e della Difesa. Segmento sul quale, naturalmente, si è concentrata anche Prosolvia ma con il chiaro obiettivo di estendere le competenze ad altri mercati sin dall’inizio delle attività”.
E partendo da questo primo obiettivo la software house mantovana ha messo a punto un’offerta che, sfruttando il know how acquisito nel settore Aerospaziale e Difesa, potesse indirizzarsi anche al segmento manifatturiero e del mercato indotto (logistica, distribuzione, trasporti). Il risultato è un insieme di soluzioni per la gestione del Post Vendita che coprono le diverse aree funzionali relative alla gestione del ciclo di vita di un prodotto. “Il patrimonio d’offerta più importante è dato dalla suite Nova”, chiarisce Pasetti. “Nata per essere indirizzata alla Difesa, la suite è un framework aperto, modulabile e integrabile con applicazioni eterogenee, che automatizza la gestione dell’intero ciclo di vita dei sistemi complessi, dalla definizione e controllo delle configurazioni all’integrazione con sistemi legacy per l’importazione o esportazione della documentazione tecnica; dalla gestione delle attività di manutenzione e assistenza tecnica all’organizzazione dei processi logistici, il tutto in un contesto collaborativo con fornitori, partner commerciali e di assistenza e i clienti finali”.
L’azienda ha recentemente lanciato anche la suite Easy (destinata alle Pmi), soluzione per la gestione dei cataloghi delle parti di ricambio e della documentazione di prodotto, in ambito tecnico o commerciale. “Alcuni settori come l’Automotive o l’Impiantistica, dove l’ottimizzazione del ciclo di vita dei prodotti e del post vendita rappresentano fattori determinanti di successo, necessitano di soluzioni personalizzabili in relazione alle loro specifiche esigenze perché è da questi fattori che dipende la fidelizzazione della clientela”, conclude Pasetti aggiungendo che “Sono proprio questi gli asset che costituiscono il valore dell’offerta Prosolvia”.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5