Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Gli altri annunci dell’OpenWorld

pittogramma Zerouno

Gli altri annunci dell’OpenWorld

03 Nov 2009

di Stefano Uberti Foppa

Durante la manifestazione di San Francisco, Oracle ha rilasciato una serie di nuove release a numerose famiglie di prodotto. Tra queste citiamo le più importanti.

Primavera P6 Enterprise Project Portfolio Management e Contract Management
All’interno della propria famiglia di soluzioni di Project Portfolio Management, Oracle ha presentato la nuova release di Primavera P6 Enterprise Portfolio Management, per la pianificazione, prioritizzazione, gestione ed esecuzione di progetti e programmi. La nuova release, la 7.0, unitamente a Contract Management 13, fornisce miglioramenti sul piano dell’integrazione funzionale e della collaboration. Sono state migliorate le funzioni di gestione e delivery di progetto fornendo funzionalità “role based” necessarie ai diversi partecipanti lo sviluppo dei progetti stessi. Funzioni di controllo di versione intervengono poi, attraverso Contract management 13, sulla gestione dei documenti correlati ai progetti e sulla gestione dei cambiamenti, con stretto riferimento allo scheduling dei tempi e dei costi, verificando infine come i cambiamenti subentrati impattano sul progetto globale.

Application Integration Architecture release 2.5
L’AIA (Application Integration Architecture) è un elemento centrale nella strategia di integrazione di Oracle. L’architettura consente infatti l’integrazione applicativa di prodotti Oracle, di quelli di terze parti e anche delle applicazioni realizzate in house. Cuore dell’architettura sono i cosiddetti Foundation Packs, di fatto una libreria di servizi condivisi, oggetti comuni e best practice di metodologie di implementazione. Sono la guida attraverso la quale, seguendo un approccio strutturato, è più semplice disegnare e comporre business process nonché favorire la loro integrazione. E’ un punto cardine della strategia di integrazione applicativa sulla quale Oracle insiste molto per sgravare gli utenti dai relativi costi. Sul framework dei Foundation Packs (quattro) si costruiscono infatti i cosiddetti Pips (Process Integration Packs), veri e propri pacchetti di business process integrati sia cross industry sia indirizzati ai diversi settori merceologici.
Ecco allora debuttare all’Oracle OpenWorld all’interno della release 2.5 di Aia, 16 nuovi Pips (per un totale di 30) tra cross industry (tra questi, ad esempio: “Lead to order”, dalla richiesta all’ordine – controllo sui processi di introduzione, innovazione e revisione di prodotti – gestione forza lavoro – pianificazione e disegno supply chain, ecc.)  e quelli indirizzati a specifici settori (manufacturing , utilities, retail e Sanità).

Nuova release di Business Intelligent Applications (gestione della spesa)
B.I. Applications è un componente all’interno della vasta famiglia di prodotti Fusion Middleware. E’ una famiglia di applicazioni analitiche pre-built indirizzate alle applicazioni Oracle e non. Sono un tassello davvero strategico della proposizione di offerta applicativa Oracle, in quanto rappresentano la componente “analytic” che Oracle integra in moltissimi moduli applicativi (analisi finanziaria, marketing, risorse umane, supply chain, procurement, ecc.) e fa da vero e proprio “collante” ai processi sui quali si basano queste applicazioni. Ecco allora arrivare all’OpenWorld il componente Oracle Spend Classification, un nuovo modulo indirizzato ai dipartimenti Acquisti (procurement) per ottimizzare la gestione della spesa. Analizza, attraverso una base di conoscenza, i modelli di acquisto di un’azienda e utilizza tecniche di data mining per categorizzare automaticamente le tipologie di spesa. Questo consente una “fotografia” delle dinamiche di spesa attraverso l’intera organizzazione, consentendo l’identificazione più semplice di opportunità di risparmio nonché di leve di negoziazione più opportune con i fornitori.

La prossima versione di Enterprise Manager
Durante l’intervento conclusivo della manifestazione, Ellison ha illustrato la prossima major release di Enterprise manager, soprattutto rispetto alle funzionalità di gestione delle Fusion Applications. Enterprise manager è infatti una famiglia di prodotti che attraverso dashboard consente la gestione sia applicativa sia delle principali infrastrutture It (data base, middleware, sistemi virtualizzati). L’obiettivo è l’ottimizzazione delle performance applicative a partire dall’utilizzo che ne fanno gli utenti finali fino alla correlazione con i sistemi e le infrastrutture coinvolte. Il tutto sempre all’interno dello stesso ambiente, senza ricorrere quindi a particolari tool o customizzazioni. La correlazione tra business Kpi e la mappatura sulla gestione dei sistemi e dell’infrasruttura è l’aspetto strategico di questa piattaforma, che consente, proprio attraverso queste correlazioni automatizzate, di rendere concreta e operativa la vicinanza tra le esigenze di business degli utenti e la capacità di supportarle da parte dell’It attraverso servizi adeguati.
Altre funzioni molto interessanti previste nella futura release riguardano, ad esempio, la capacità di identificare automaticamente, sempre all’interno di Enterprise Manager, la topologia delle applicazioni e le loro interdipendenze attraverso la complessa rete di componenti fisici, virtuali e di infrastruttura coinvolti. Questo consentirà di poter disporre di un accurato modello topologico del portafoglio applicativo e delle infrastrutture It ad esso correlate, un disegno spesso molto complesso e sul quale è difficile intervenire in modo organico. Questo dovrebbe consentire di poter intervenire in modo preventivo, sempre attraverso dashboard, rispetto ad eventuali problemi prestazionali oppure in merito a particolari esigenze di utilizzo.
E’ stata inoltre illustrata l’integrazione con My Oracle Support, per l’ottimizzazione della gestione delle patch ma non solo. Attraverso infatti questa modalità di supporto Web portal, integrata nella famiglia Enterprise Manager, i manager It avranno accesso automatico e aggiornato ad un’ampia serie di informazioni relative alle diverse release di prodotti Oracle, con product alert, patch notification, raccomandazioni, processi di installazioni automatizzati, segnalazioni di communities di scambio informativo e condivisione di esperienze sull’installazione, gestione e aggiornamento di prodotti Oracle all’interno dei sistemi informativi. Il tutto, sottolinea Oracle, finalizzato ad una gestione dei sistemi informativi (applicazioni e infrastrutture) semplificata e orientata ad una diminuzione del lavoro e dei costi di manutenzione.

Stefano Uberti Foppa
Direttore Responsabile

Giornalista professionista dal 1989, inizia ad occuparsi di giornalismo nel settore informatico nel 1981, partecipando all'avvio della sede italiana del settimanale Computerworld. Nel 1987 passa al mensile ZeroUno di cui nel 1997 assume la direzione insieme a quella del settimanale PcWeek Italia. Opinion leader riconosciuto nel settore Ict in Italia, attualmente è direttore responsabile di ZeroUno edito da Ict&Strategy, società del Gruppo Digital360.

Articolo 1 di 5