Retail più sostenibile, ecco cosa sta facendo SAP

pittogramma Zerouno

News

Retail più sostenibile, ecco cosa sta facendo SAP

Tante soluzioni e iniziative SAP sono state pensate per consentire ai retailer di integrare pratiche commerciali sostenibili

18 Feb 2022

di Redazione

In occasione degli incontri della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26) del 2021, la National Retail Federation (NRF) ha dichiarato: “Le aziende retailer continueranno a inventare e implementare soluzioni funzionali ai cambiamenti climatici perché le esigenze identificate durante la COP26 puntano proprio a questo”.

Per aiutare le imprese del settore Retail a trasformarsi digitalmente e a rendere il proprio business più sostenibile, SAP ha annunciato le seguenti nuove soluzioni.

SAP Intelligent Returns Management è stata creata per ottimizzare il processo di reso per la vendita al dettaglio. La soluzione utilizza le decisioni di instradamento e smaltimento guidate dall’intelligenza artificiale per indirizzare i prodotti dalle mani dei clienti alle fasi finali di smaltimento, massimizzando l’esperienza del cliente e i margini dell’azienda, e riducendo al contempo gli sprechi.

L’applicazione SAP Assortment Planning recentemente aggiornata offre funzionalità avanzate per la gestione degli ordini. La soluzione utilizza customer data science, nuove strategie di assortimento, regole di business e intelligenza artificiale per pianificare approvvigionamenti specifici e attenti allo spazio con un’esperienza utente progettata per soddisfare le esigenze del category manager di oggi. Gli assortimenti precisi e incentrati sulla domanda del cliente aumentano la fedeltà degli stessi, migliorano la redditività dell’azienda e supportano una catena di approvvigionamento più sostenibile.

Il programma SAP.iO Foundries è una rete di startup che sviluppano soluzioni integrate con tecnologia SAP, e comprende: Algramo che offre una piattaforma circolare che invita i clienti ad acquistare in modo più conveniente, sostenibile e senza sprechi, e connette persone, marchi e rivenditori in modo coinvolgente per cambiare le abitudini di consumo o EcoCart aiuta migliaia di brand di e-commerce a offrire prodotti carbon-neutral o Everledger utilizza blockchain e Internet of Things per creare maggiore trasparenza nelle catene di approvvigionamento e offrire ai clienti informazioni chiare su qualità, origine, impronta di sostenibilità e standard di conformità.

Include poi Evrythng che aiuta i clienti a gestire le loro attività in modo diverso sfruttando l’intelligenza dei dati in tempo reale da ciascuno dei loro prodotti in modo end-to-end, cioè dalla fabbrica al consumatore e oltre.

Inspectorio, invece, propone un programma di conformità alla qualità dinamico e basato sulla valutazione del rischio che fornisce digitalizzazione, automazione, trasparenza e tracciabilità.

LimeLoop, offre una piattaforma per spedizioni sostenibili che include packaging riutilizzabile, tracciamento in tempo reale e predictive analytics.

Specright, infine, fornisce una piattaforma basata sul purpose per la gestione delle specifiche dei prodotti che cambia radicalmente il modo in cui marchi, fornitori, produttori e rivenditori gestiscono i dati e collaborano per portare i beni sul mercato.

Le soluzioni di SAP consentono ai retailer di integrare senza problemi pratiche commerciali sostenibili, il che è fondamentale per un settore dinamico come quello della vendita al dettaglio.

Secondo Leslie Hand, Vicepresidente del Gruppo IDC, IDC Retail Insights, l’ultima ricerca di IDC indica che le organizzazioni retail riferiscono che, rispetto ai rischi politici, sociali ed economici, il cambiamento degli obiettivi e delle normative ambientali avrà il maggiore impatto sulla loro trasformazione digitale e sui piani di investimenti in tecnologia nei prossimi due anni.

Inoltre, l’80% (Asia Pacifico), il 59% (Stati Uniti) e il 64% (EMEA) delle organizzazioni retail concordano sul fatto che la loro strategia di tecnologia digitale è un importante strumento per sostenere gli ampi sforzi di sostenibilità delle loro organizzazioni.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4