Modernizzazione applicativa, la sfida raccolta da Hspi e Cast

pittogramma Zerouno

Digital360 Awards

Modernizzazione applicativa, la sfida raccolta da Hspi e Cast

Per rinnovare il CRM di un’azienda finanziaria Hspi e Cast hanno implementato una soluzione che include la tecnologia Imaging e Mri

02 Set 2022

di Redazione

La sfida per Hspi (società del gruppo TxT che cura progetti di consulenza in ambito ICT Governance e cybersecurity) era selezionare lo scenario strategico migliore per l’evoluzione della piattaforma CRM sviluppata internamente per un cliente finanziario captive di un gruppo automobilistico. Da ciò è nato il progetto Modernizzazione applicativa. Il caso di successo di Cast Italia con Hspi (risultato finalista ai Digital Awards 2022 per la categoria soluzioni infrastrutturali.

Il dubbio iniziale

La scelta era tra una completa sostituzione del CRM con una soluzione di mercato opportunamente customizzata, oppure un progetto di modernizzazione della soluzione in produzione, sostituendone opportunamente le componenti tecnologiche obsolete e trasformandone l’architettura sfruttando paradigmi più moderni.

L’approccio adottato da Hspi è stato quello di valutare, da un lato, tutti gli elementi di rischio operativo associati alle componenti dell’applicazione. Dall’altro, definire una strategia di replacement della componente di backend più obsoleti (tecnologia Natural/Adabas).

In entrambi i casi, l’analisi si è basata su un assessment automatico della qualità strutturale e sul reverse-engineering automatico del codice applicativo. I deliverable finali sono stati un piano di miglioramento qualitativo, composto da azioni correttive per le componenti da mantenere, più un piano dettagliato di replacement per il backend. A quest’ultimo proposito la soluzione è stata automaticamente suddivisa in moduli funzionali separati, per ciascuno dei quali è stato definito accuratamente il perimetro, lo scopo semantico e le specifiche per la sostituzione.

I due piani sono stati poi valutati economicamente e comparati con la soluzione alternativa individuata, che si è dimostrata meno conveniente.

Modernizzazione applicativa. Il caso di successo di Cast Italia con Hspi

La tecnologia messa in campo da Cast

L’uso della tecnologia Cast Imaging ha permesso di identificare i componenti software e le loro interdipendenze, fino ai più piccoli dettagli. Si sono individuate le aree che necessitano di progetti di modernizzazione (onpremise o verso il cloud) ed è stata esaminata l’architettura software desiderata, rispetto a quanto realmente implementato.

Cast Imaging ha generato blueprint intuitivi e interattivi delle applicazioni per analizzare i componenti utilizzati e come questi interagiscono tra di loro, al fine di disegnare l’architettura software to-be e validare la conformità del codice applicativo, identificando eventuali discordanze.

Cast Imaging, in pratica, ha permesso di accelerare la migrazione delle applicazioni verso nuove architetture e nuove tecnologie attraverso la modernizzazione applicativa, ridurre la curva di apprendimento, velocizzare i tempi di cambio fornitore, accelerare le attività di due-diligence.

Inoltre, è stato fondamentale l’apporto di Imaging nel determinare le porzioni di Dead Code del monolito Natural/Adabas frutto di anni di stratificazioni ed evoluzioni software prodotte nel tempo. Ciò ha permesso di velocizzare una ampia semplificazione del codice con l’eliminazione di alcune sue porzioni non più significative.

Cast MRI ha permesso di analizzare in dettaglio il codice sorgente di applicazioni di business, al fine di individuare tutte le possibili problematiche legate ai rischi operativi di sicurezza, efficienza, robustezza e manutenibilità, appoggiandosi a standard come ISO 5055 o industriali come CWE e OWASP.

I KPI misurati da Cast, e tracciati nel tempo attraverso i loro trend, sono risultati fattori guida per una gestione strutturata del rischio.

Cast ha operato un’analisi in due fasi: nella prima fase, è stato ricreato il metamodello applicativo e le interazioni tra i componenti e gli strati software che compongono l’applicazione. Successivamente è avvenuta l’identificazione, lungo i possibili percorsi a livello di componenti e a livello architetturale, dei costrutti affetti da problematiche.

Questa analisi in due fasi ha permesso di identificare le transazioni tecniche ed effettuare analisi d’impatto e di costo d’intervento.

In questo progetto realizzato con tecnologia Cast da Hspi è stato eseguito un esame completo dell’applicazione e ne sono state fornite una serie di valutazioni, tra cui il sommario degli indicatori, gli highlights dell’assessment, le azioni tecniche da compiere dal punto di vista di tecnologia e priorità di intervento, le Top Structural Quality Metrics.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

Digital360 Awards

Articolo 1 di 4