Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Icona parla alle micro imprese

pittogramma Zerouno

Icona parla alle micro imprese

30 Gen 2008

di Nicoletta Boldrini

La società italiana specializzata nella realizzazione di soluzioni di call e contact center multicanale e di instant messaging & chat, presenta la rinnovata offerta Livecare All in One, disponibile in modalità Asp per avvicinare anche la piccola e la micro impresa a tali tecnologie. Lo spiega a ZeroUno Giorgio Nepa (nella foto), amministratore delegato di Icona

MILANO – Fondata nel giugno del 1996, Icona è una società italiana indipendente che progetta e realizza soluzioni software sia per il mercato business, quali Crm e prodotti di assistenza remota, sia per il mercato consumer, quali tecnologie di instant messaging e chat. Prodotto di punta dell’azienda è Livecare, una suite di call e contact center multicanale che offre alle aziende la possibilità di gestire le attività di assistenza ai clienti attraverso canali voce, chat, email, fax e sms e gestire in logica distribuita le fasi di gestione e risoluzione di un problema, per esempio, attraverso il contact manager (applicativo web di Crm per la gestione del trouble ticketing).
Importanti i nomi che hanno scelto la tecnologia Icona, sia in ambito consumer che enterprise: Telecom Italia, Wind, Fastweb, Kataweb, NextiraOne, Esa Software, Dylog, per citarne alcune. Ma nelle intenzioni di Icona, oggi, c’è la volontà di aprirsi ad un altro mercato, quello delle piccole imprese, soprattutto le micro, con un’offerta “all in one” disponibile in Asp (Application Service Provider).
Giorgio Nepa (nella foto), amministratore delegato di Icona, spiega perché: “abbiamo analizzato a fondo il mercato italiano e, dati Istat alla mano, abbiamo verificato che su oltre 4 milioni di aziende presenti in Italia, più del 90% ha meno di 10 dipendenti (i dati si riferiscono all’anno 2005, ndr). La competitività delle aziende sotto i 10 dipendenti dipende dalla flessibilità unita alla capacità di relazionarsi con i clienti legati al proprio territorio o alla propria attività di nicchia. Occorre pertanto salvaguardarla puntando ad investimenti coerenti con la propria dimensione aziendale. Proporre soluzioni avanzate a costi elevati è inutile se l’interlocutore non ha il budget per un simile investimento e, soprattutto, non ha le competenze per poter sfruttare realmente i vantaggi offerti dalla tecnologia”.
Così, dopo l’annuncio dello scorso anno relativo alla pacchettizzazione della soluzione Livecare, che abbina alla componente applicativa una centrale telefonica software basata su Asterisk (soluzione open source sviluppata in ambiente Linux per sfruttare la tecnologia VoIP a basso costo), che consente di gestire i servizi di call e contact center e di telefonia aziendale senza la necessità di disporre di un tradizionale centralino telefonico, Icona fa un passo avanti e propone il pacchetto a noleggio.
“L’offerta in modalità Asp – spiega Nepa – consente di affittare l’utilizzo di un server su cui risiede l’architettura di contact center direttamente dallo stesso provider, godendo di una tecnologia allo stato dell’arte basata su standard Ip/Sip che la micro azienda da sola non potrebbe permettersi né di acquistare né di mantenere”.
“Le aziende possono creare un servizio efficiente riducendo i tempi di start up – conclude Nepa – e con diversi benefici in termini di investimento; l’azienda vede infatti trasformare i costi da fissi a variabili, con conseguente riduzione del Tco e, in generale, dei costi di gestione”.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5