Enterprise Liquidity Management, che cos’è e a cosa serve

pittogramma Zerouno

News

Enterprise Liquidity Management, che cos’è e a cosa serve

Una nuova practice in area Enterprise IT si sta diffondendo per proteggere i bilanci e spingere nuove opportunità di crescita post-pandemia, questo quanto emerge in un sondaggio IDC condotto per Kyriba

06 Apr 2022

di Redazione

Il sondaggio condotto da IDC per Kyriba, coinvolgendo oltre 800 dirigenti finanziari d’azienda, ha confermato l’emergere di una nuova area di pratica nell’Enterprise IT che comprende gestione della tesoreria, gestione del rischio, pagamenti, connettività in tempo reale, e working capital finance. Non solo, è anche emerso che l’analitica predittiva, le API e l’intelligenza artificiale sono tutte tecnologie integrate decisive richieste dai leader finanziari per ottimizzare la liquidità aziendale.

Più nello specifico, l’indagine ha evidenziato un gruppo “leader” che si è distinto rispetto agli altri in merito a efficienza operativa, adozione della tecnologia e maturità dei processi. Ecco nello specifico gli ambiti in cui si sono ottenuti risultati.

· Liquidità aziendale: il 51% dei leader può produrre una visione consolidata di cassa e liquidità in meno di un’ora rispetto all’8% delle aziende meno equipaggiate.

· Riduzione del rischio: Il 79% dei leader ha implementato una prevenzione delle frodi di pagamento molto efficace, mentre solo il 16% dei “ritardatari” riferisce di avere fiducia nei propri programmi; il 69% dei leader è efficacemente coperto per proteggere la propria liquidità, mentre meno del 5% dei “ritardatari” afferma di possedere programmi di copertura ben funzionanti.

· Decisioni in tempo reale: Il 93% dei leader sfrutta informazioni in tempo reale rispetto a solo il 36% delle organizzazioni meno digitalizzate, mentre l’85% dei leader integra i dati in tempo reale dei partner e dei membri terzi nelle loro piattaforme aziendali.

· Investimenti tecnologici: il 51% dei leader e il 43% di tutti gli intervistati stanno pianificando di aumentare gli investimenti nelle piattaforme di liquidità.

“La nuova missione dei CFO è di identificare e attivare tutte le possibili fonti di liquidità per adattarsi continuamente alla nuova volatilità globale. Questo sondaggio conferma che le organizzazioni molto digitalizzate stanno inventando nuove procedure di gestione della liquidità che mitigano il rischio, ottimizzano la tesoreria, i pagamenti e il capitale circolante a livello aziendale e in tempo reale. I CFO sono in grado di fornire informazioni attuabili a valle destinate ai decisori aziendali trasformando i dati attraverso l’AI e le piattaforme abilitate dalle API. Stiamo assistendo alla nascita di una nuova categoria di software, l’Enterprise Liquidity Management. Crediamo che le piattaforme di gestione della liquidità possano aiutare i CFO a migliorare le nuove procedure che hanno già stabilito per aumentare il livello di resilienza, generare valore e favorire la crescita” dichiara Samuel Guillon, SVP Strategy di Kyriba.

“Nel complesso, i risultati del sondaggio mostrano la crescente importanza della liquidità per i leader finanziari. L’ufficio del CFO sta diventando un “ente” di liquidità, che guida la trasformazione attraverso decisioni aziendali basate sui dati. I leader finanziari richiedono sistemi che siano costruiti per aggregare, analizzare e diffondere le informazioni. Questa necessità sta spingendo l’emergere di piattaforme intelligenti costruite su API e dati unificati. L’indagine dimostra che i CFO riconoscono la necessità di investire in strumenti, competenze e risorse per gestire la liquidità a livello aziendale” commenta Kevin Permenter, Research Director, Financial Applications di IDC.

Parmenter aggiunge “Per i fornitori si è creata un’enorme opportunità per intervenire e aiutare i CFO mentre il loro ruolo sta cambiando. Nel complesso abbiamo stimato il mercato totale disponibile per tale software di gestione della liquidità aziendale a 30 miliardi di dollari nel 2021, ma le opportunità a lungo termine per i fornitori di software sono molto più vaste”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4