Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Compuware, Topaz for total test così il mainframe diventa agile

pittogramma Zerouno

Compuware, Topaz for total test così il mainframe diventa agile

10 Gen 2017

di Redazione

Uno strumento semplice: è Compuware Topaz for total test che consente di risolvere eventuali modifiche apportate alle applicazioni Cobol esistenti, il che offre agilità digitale alle grandi imprese che basano la propria attività su mainframe

Topaz for Total Test è la soluzione mainframe annunciata da Compuware che porta lo unit test Java-like nel mondo delle applicazioni Cobol, al fine di facilitare (anche per gli sviluppatori con meno esperienza) la risoluzione di eventuali modifiche apportate alle applicazioni Cobol esistenti.

Topaz fot Total Test elimina l’idea che tali applicazioni siano codice ‘legacy’ che non può essere aggiornato frequentemente con la stessa facilità di altri tipi di applicazioni.

Il risultato è un’agilità digitale senza precedenti per le grandi imprese, con una maggiore qualità, una riduzione dei costi e la possibilità di svincolarsi dalla conoscenza specializzata degli esperti di mainframe che stanno uscendo dal mondo del lavoro per anzianità.

Portando il testing veloce e developer-friendly alle applicazioni Cobol, Topaz for Total Test consente alle aziende (siano esse grandi banche come compagnie assicurative o aeree, che gestiscono l’attività su applicazioni mainframe) di fornire una migliore esperienza al cliente, perché a tal scopo l’It ha bisogno di implementare i suoi processi DevOps/Agile su tutte le piattaforme, dal mainframe al cloud.

Nello specifico, Compuware Topaz for Total Test trasforma lo sviluppo di applicazioni mainframe creando automaticamente i test per le unità logiche di codice. Gli sviluppatori di tutti i livelli possono così eseguire rapidamente e facilmente unit test sul codice Cobol proprio come fanno in Java, PHP e altri linguaggi di programmazione. In realtà, Topaz è più avanzato di strumenti tipici di Java, perché non richiede codifica e genera automaticamente risultati di unit test per gli sviluppatori.

Compuware sottolinea che, grazie alla propria innovazione,  le organizzazioni IT aziendali possono facilitare e accelerare l’intero ciclo di vita delle applicazioni mainframe, compresi:

  • analisi visiva intuitiva dei programmi mainframe e delle strutture di dati più complessi e scarsamente documentati (Topaz for Program Analysis e Topaz for Enterprise Data);
  • controllo di qualità in tempo reale e rilevamento degli errori di sintassi di codice mainframe (integrazione tra Topaz e SonarSource);
  • creazione automatica ed esecuzione di unit test (Topaz for Total Test);
  • gestione e automazione del rilascio agile di codice sorgente cross-platform (ISPW e integrazione con XebiaLabs).

Compuware ha inoltre annunciato l’acquisizione di Mvs Solutions (con la sua soluzione ThruPut Manager, per l’ottimizzazione del batch processing) , si tratta della quarta operazione di questo tipo negli ultimi dodici mesi, il tutto al fine di ridefinire il futuro a lungo termine del mainframe in azienda.

“Senza una rinascita mainframe – ha detto il Ceo di Compuware Chris O’Malley – grandi imprese globali semplicemente non sarebbero in grado di competere sui mercati digitali in cui la disruption è la norma. Compuware è protagonista di questa rinascita, e continueremo a innovare con soluzioni, servizi, acquisizioni e partnership che consentano ai nostri clienti di sfruttare il vantaggio di essere sia grandi che veloci”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Articolo 1 di 5