Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Equilibrio tra stile e prestazioni nei nuovi notebook Hp

pittogramma Zerouno

Equilibrio tra stile e prestazioni nei nuovi notebook Hp

07 Ott 2010

di Riccardo Cervelli

Destinati al mercato consumer, ma con la consapevolezza che i trend di questo mercato influiscono poi nelle scelte it delle aziende, i nuovi notebook Hp si caratterizzano per un design sofisticato, elevate prestazioni, semplicità d’uso e bassi consumi.

Design e alta tecnologia. Mobilità ed elevate prestazioni. Semplicità d’uso e bassi consumi. Sono gli ingredienti che da qualche anno Hp miscela in modo originale per sfornare Pc innovativi e accattivanti per il mercato consumer. Consapevole anche che i trend che si manifestano in questo mondo finiscono per influire anche sulle scelte It delle aziende. Perché, come ha sottolineato Alessandra Brambilla (nella foto), vice presidente e general manager Hp Personal Systems Group di Hp Italia, “chi lavora è anche un utente consumer”.
E cosa succede oggi nel mercato consumer? “La tecnologia è sempre più pervasiva ed è utilizzata anche per comunicare i sentimenti. La mobilità non riguarda più solo il lavoro ma è diventata uno stato mentale. Per quanto concerne il mercato italiano, poi, si è ridotto il gap tra i nostri consumatori e quelli esteri. Molti sono già al quarto o quinto acquisto di un Pc. Il successo dei social network avvicina all’It anche il pubblico più maturo, mentre la generazione del digital divide, che oggi ha circa 25 anni, sta entrando nel mondo del lavoro”, dice la top manager italiana.
La crisi è arrivata con un leggero ritardo in Italia, e questo spiega, secondo Brambilla, perché nel primo trimestre del 2010 il mercato consumer italiano è cresciuto meno che nel resto d’Europa. “Adesso si assiste a una ripartenza anche in Italia. E va notato che negli ultimi mesi le vendite in valore si sono stabilizzate, anzi ora stanno crescendo. Il motivo? La crescita delle vendite di notebook con prezzi medi bassi si è fermata a vantaggio dei prodotti di fascia media e alta”. E appartengono soprattutto a questi segmenti i nuovi notebook e Pc consumer che Hp ha introdotto in giugno della linea HP TouchSmart serie 2, equipaggiati con processori Intel Core serie “i”. Linea di portatili caratterizzati da un equilibrio tra stile, prestazioni ed esperienza utente all’insegna della filosofia di progettazione Muse (Materials, Usability, Sensory appeal e Experiences). Dal punto di vista del design (“non più fine a se stesso, ma interpretato come elemento di comunicazione tra prodotto, consumatore e tecnologia”, sottolinea Alessandra Brambilla), si segnala l’impiego di diversi di materiali, finiture sofisticate, linee semplici e un’accresciuta disponibilità di colori e sfondi per la personalizzazione. Per quanto riguarda la tecnologia, largo ai nuovi processori Intel multicore, alle schede video più ottimizzate per giochi video e immagini 3D, ai display ad alta brillantezza e definizione, all’audio che garantisce un suono di livello superiore, alle webcam utilizzabili anche con bassi livelli di luce, a batterie che durano fino a otto ore. Con il tablet Pc Hp TouchSmart 2 si sono toccati livelli inediti di versatilità (basta un tocco per trasformare il Pc in una lavagna luminosa) e di esperienza multitouch.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Articolo 1 di 5