Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Colt, le soluzioni Ucc volano sulla nuvola

pittogramma Zerouno

Colt, le soluzioni Ucc volano sulla nuvola

29 Ott 2015

di Arianna Leonardi

La digitalizzazione del business richiede modalità di lavoro e interazione più efficienti, veloci e flessibili. Colt Cloud UC si indirizza alle nuove necessità come soluzione di comunicazione unificata scalabile, basata sulla nuvola, completamente gestita e fornita in modalità as a service.

“Il servizio –  spiega Alberto Monterosso, Marketing Manager, Unified Communication and Collaboration, Colt Voice Services – ha il pregio di unire tutti i vantaggi del paradigma cloud alle funzionalità delle unified communication, con una serie di componenti dall’Ip telephony ai portali di gestione online”.
Il centralino virtuale è la prima funzione descritta, che permette al cliente di automatizzare le attività di trasferimento chiamata, casella vocale, messa in attesa e così via. “Il tutto – prosegue Monterosso – è possibile semplicemente installando un softphone web per Pc, laptop, tablet e smartphone, che fornisce un’esperienza utente uniforme da qualsiasi posizione. Nel caso di dispositivi mobili, si tratta di un plugin che si innesta sul browser, evitando l’installazione di client specifici. Laddove necessario, per alcune postazioni particolari, possiamo fornire anche l’apparecchio telefonico hardware”.
Basato su un modello di pricing per numero di utenze, il servizio include anche il traffico telefonico, con chiamate illimitate tra tutti gli utenti sulla rete globale di Colt, a livello nazionale e internazionale, da e verso i dispositivi mobili (attualmente la copertura riguarda l’Europa occidentale, ma si andrà consolidando anche nei Paesi dell’Est).

Alberto Monterosso, Marketing Manager, Unified Communication and Collaboration, Colt Voice Services

“La componente Uc&c, invece, permette di chattare, effettuare videochiamate e audioconferenze, condividere il desktop con più utenti – elenca Monterosso -. Tutto tramite un’unica interfaccia (softphone o plugin del browser). La panoramica del servizio si completa con portali online accessibili da utenti e amministratori che permettono di attivare rapidamente nuove sedi o utenze e di gestire in autonomia spostamenti, aggiunte e modifiche, consentendo all’azienda di operare dinamicamente senza l’intervento del fornitore”.
Come sottolinea il Marketing Manager, la soluzione si presta a soddisfare le esigenze di qualunque tipologia di impresa, offrendo vantaggi economici dovuti al recupero di efficienza e favorendo il telelavoro, con chiamate illimitate tra tutti i dipendenti della stessa azienda, indipendentemente dalla loro ubicazione. Benefici tanto più apprezzabili soprattutto nel caso di multinazionali che possono così appoggiarsi a un unico interlocutore per diversi Paesi e aprire filiali all’estero molto più rapidamente.
“Tipicamente focalizzata sull’offerta business – precisa Monterosso -, Colt ha costruito la soluzione puntando sulla protezione delle informazioni e sull’efficienza delle reti, così da consentire l’evoluzione verso il Bring Your Own Device. La piattaforma Colt su cui è costruito il servizio, infatti, permette di segregare i dati dei clienti con protocolli di elevata sicurezza, evitando la contaminazione degli ambienti”.
Tra i plus di Colt, il manager evidenzia anche la solidità della proposition: “Siamo nati come operatore di servizi di fonia e dati, quindi garantiamo connettività affidabile verso il cloud, con un network capillare e un’esperienza uniforme in diverse nazioni. A latere del centralino virtuale, abbiamo, inoltre, un’offerta completa che comprende soluzioni di rete intelligente (ad esempio, per gestire numeri verdi di customer care) e servizi professionali di consulenza a supporto del cliente nell’implementazioni di nuovi progetti”.
Per il futuro, Monterosso prevede che le tecnologie Ucc soppianteranno progressivamente le altre soluzioni di fonia e comunicazione, via via che verranno a cadere le resistenze culturali (“anche in Italia, più indietro rispetto ad altre realtà, c’è maggiore apertura confermata da diverse iniziative”) e sulla spinta della diffusione del WebRtc, la tecnologia open source che consente di effettuare videochat in tempo reale da browser, già ampiamente sfruttata da Colt.

Arianna Leonardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3