SOC: la routine può essere pericolosa | ZeroUno

SOC: la routine può essere pericolosa

pittogramma Zerouno

Blog post

SOC: la routine può essere pericolosa

09 Dic 2020

di Redazione

La sindrome da burnout o l’esaurimento da lavoro non è un problema poi così recente. Se una persona è stufa di svolgere sempre gli stessi incarichi, la sua mente inevitabilmente inizia a divagare e, di conseguenza, è meno concentrata e attenta ai dettagli. In un qualsiasi settore è un fenomeno che non vogliamo che accada perché implica un calo della produttività; tuttavia, se ci concentriamo sul settore della cybersecurity, tutto ciò può avere delle conseguenze catastrofiche, soprattutto se la persona in questione lavora nel SOC (Security Operations Center).

Per approfondire il tema leggi il blog post di Sergey Soldatov

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

SOC: la routine può essere pericolosa

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4