News

IoT e sanità, focus su Ivanti Neurons for Healthcare

La piattaforma è stata pensata per migliorare la visibilità dei dispositivi medici IoT e consente ai team di sicurezza di rilevare e riparare in modo proattivo le vulnerabilità

Pubblicato il 19 Feb 2021

IoT e sanità

Ivanti ha rilasciato la piattaforma Ivanti Neurons for Healthcare progettata per migliorare la visibilità dei dispositivi medici IoT e consente ai team di sicurezza di rilevare e riparare in modo proattivo le vulnerabilità. Ivanti Neurons si integra anche con MobileIron Cloud, fornendo un unico pannello di controllo alle imprese per l’auto-riparazione e l’auto-protezione dei dispositivi e per l’assistenza automatica agli utenti finali.

Più nello specifico, Ivanti Neurons for Healthcare offre una visibilità completa degli endpoint in ambito sanitario, dei dispositivi IoT e dei dati rilevando e profilando in modo intelligente i device, valutando i rischi, segnalando le minacce e riconciliando le informazioni sui dispositivi con le sorgenti dei dati. I team IT possono migliorare prestazioni, sicurezza e conformità in tutto il sistema informatico con un’esperienza tale da essere praticamente invisibile a medici, infermieri o personale ospedaliero.

I clienti di MobileIron Cloud possono ora connettersi con Ivanti Neurons per rilevare, gestire e proteggere i dispositivi nelle loro sedi e avviare facilmente azioni automatizzate come bloccare, cancellare o ripristinare un dispositivo senza cambiare console. Ivanti Neurons potenzia i team IT con i automation bot che rilevano e risolvono le vulnerabilità di sicurezza migliorandone precisione e velocità.

I clienti possono anche acquistare un nuovo add-on per Ivanti Neurons for Discovery per la mappatura automatizzata dei servizi applicativi per aiutare i team IT a identificare le cause degli incidenti e ripristinare rapidamente la disponibilità dei servizi. La mappatura dei servizi fornisce rappresentazioni visive dinamiche delle relazioni tra infrastrutture IT, dipendenze delle applicazioni, servizi aziendali e processi ITSM. Questo può aiutare i team IT a identificare facilmente le parti interessate e a comprendere i rischi potenziali quando si pianificano le modifiche alle infrastrutture, comprese le modifiche di configurazione apparentemente minori che sono note per avere gravi conseguenze.

“Sono entusiasta – ha affermato Nayaki Nayyar, Executive Vice President e Chief Product Officer di Ivanti – che i nostri clienti possano trarre vantaggio da queste ultime innovazioni. Le organizzazioni in ambito sanitario possono usufruire di una intelligence in tempo reale su salute, sicurezza e prestazioni dei dispositivi medici IoT, inclusi i server PACS, le apparecchiature per radiografie, gli scanner CT e i dispositivi a ultrasuoni. Questo è fondamentale, poiché si è assistito a una crescita esplosiva tanto dei dispositivi medici IoT quanto delle minacce alla sicurezza informatica nell’ambito dell’ecosistema sanitario. Con Ivanti Neurons, le organizzazioni possono garantire che i loro asset (inclusi laptop, computer e dispositivi IoT) vengano rilevati, gestiti, protetti e sottoposti a manutenzione. Questo si traduce in un’esperienza fluida, sicura e personalizzata per medici, operatori sanitari e pazienti. Sono orgoglioso delle nostre continue innovazioni e di progredire nella nostra visione volta a fornire una copertura end-to-end completa su tutti i dispositivi nell’Everywhere Enterprise. Oltre a espandere la visibilità nei dispositivi IoT medicali e a migliorare la postura di sicurezza generale per le organizzazioni sanitarie, stiamo rendendo più facile per i clienti MobileIron Cloud rilevare i dispositivi che i loro dipendenti da remoto utilizzano per lavorare da qualsiasi luogo e offrire esperienze di livello consumer. Guardando al futuro, continueremo ad accelerare le nostre innovazioni nel punto di intersezione tra la gestione unificata degli endpoint, la sicurezza e la gestione dei servizi aziendali”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4