Un nuovo strumento di analisi delle performance Internet dei provider Cloud | ZeroUno

Un nuovo strumento di analisi delle performance Internet dei provider Cloud

pittogramma Zerouno

Focus

Un nuovo strumento di analisi delle performance Internet dei provider Cloud

Lo “stato di salute” dei servizi è consultabile direttamente su Internet. Il monitoraggio avviene per singolo Paese e si basa sui milioni di dati…

08 Mag 2012

di Redazione Digital4

Lo “stato di salute” dei servizi è consultabile
direttamente su Internet. Il monitoraggio avviene per singolo
Paese e si basa sui milioni di dati generati dagli utenti che
ogni giorno visitano i siti registrati alla piattaforma online.

Cedexis ha da poco lanciato un nuovo servizio online (http://www.cedexis.com/country-reports/)
che consente di monitorare le performance e la disponibilità dei
Cloud provider.

Il monitoraggio avviene a livello di singolo Paese (Italia
compresa) con un aggiornamento quotidiano e si concretizza in una
serie di report e grafici consultabili liberamente.
Questi report si basano sui milioni di dati generati
dagli utenti che ogni giorno visitano i siti registrati alla
piattaforma
. Inoltre è stata anche aggiunta una feature
che misura le performance per i proprietari di contenuti che
utilizzano cloud multipli e CDN in ogni Paese.

Le misurazioni delle performance di ogni provider sono fornite
dagli stessi utenti. Ciò viene realizzato attraverso
l'integrazione di un tag Java inserito nell'applicazione
mobile, Web o business che diventa pienamente attivo soltanto
quando la pagina è stata caricata completamente così che la
navigazione degli utenti finali non venga rallentata.

Milioni di test collezionati ogni giorno, ma cosa si può
fare con essi?

Tempi di risposta elevati o scarsa disponibilità del servizio
hanno un impatto notevole sulle aziende che si appoggiano sul
Cloud per il proprio business. In questa direzione
Cedexis offre un ulteriore servizio di analisi delle performance
chiamato "OpenMix" che abilita i cambiamenti in tempo
reale di routing in base al traffico per massimizzare la
velocità di navigazione dell'utente finale
. Secondo
quanto comunicato dall’azienda, grazie a questo servizio
real-time, gli utenti sono sempre reindirizzati al miglior
provider per loro in quel dato momento.

Grazie alle misurazioni che arrivano direttamente dagli utenti,
viene identificato immediatamente ogni calo di qualità, come ad
esempio i rallentamenti nei caricamenti o problemi di accesso ai
CDN o Cloud. Queste informazioni vengono combinate con il
servizio di cambio multi-provider OpenMix e attraverso di esso i
problemi vengono aggirati e superati.

D

Redazione Digital4

Un nuovo strumento di analisi delle performance Internet dei provider Cloud

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3