Red Hat Ansible Automation Platform è su Microsoft Azure | ZeroUno

Red Hat Ansible Automation Platform è su Microsoft Azure

pittogramma Zerouno

News

Red Hat Ansible Automation Platform è su Microsoft Azure

La collaborazione è finalizzata a garantire flessibilità nell’adozione dell’automazione per qualsiasi applicazione

21 Dic 2021

di Redazione

Red Hat Ansible Automation Platform è ora disponibile su Microsoft Azure. La collaborazione tra Red Hat e Microsoft Azure ha permesso di creare una potente soluzione che garantisce flessibilità nell’adozione dell’automazione per qualsiasi applicazione, ovunque, senza costi aggiuntivi o complessità.

Insieme, la potenza del cloud computing e la comodità di un’offerta gestita permettono alle organizzazioni IT di passare all’automazione in pochi minuti, evitando ai clienti di implementare e configurare una soluzione in grado di affrontare casi d’uso di livello enterprise.

Possono invece operare sin da subito su scenari complessi come la configurazione automatizzata del sistema operativo, il provisioning delle applicazioni, la network automation, l’Infrastructure as Code (IaC) e l’orchestrazione della sicurezza.

Secondo un report di IDC, “virtualmente (97%) tutte le organizzazioni vedono grandi ostacoli alla loro capacità di impiegare efficacemente l’automazione in tutta l’azienda. Fino al 2023, molti sforzi di automazione IT saranno ritardati o falliranno del tutto a causa di investimenti insufficienti nella creazione di team IT/Sec/DevOps con gli strumenti e le competenze giuste. Obiettivo finale è quello di fornire un’automazione consistente, coerente e cooperativa su larga scala”.

Red Hat Ansible Automation Platform on Azure aiuta le organizzazioni IT a eseguire questa attività su scala, riducendo al minimo l’errore umano. L’integrazione certificata con i servizi Azure, tra cui Azure compute, network e storage, aumenta ulteriormente il ROI dell’automazione, permettendo ai clienti di scalare le loro operazioni IT.

Red Hat Ansible Automation Platform su Azure permette ai team IT enterrprise di raggiungere una maggiore scala, velocità e standardizzazione con le pratiche di automazione per il loro cloud ibrido. Questo aiuta a rimuovere la manutenzione dell’infrastruttura e l’onere operativo dai team IT, permettendo loro di concentrarsi esclusivamente sulla realizzazione di strategie di automazione per un business più efficiente, flessibile e scalabile. La più recente versione di Ansible Automation Platform ha aggiunto capacità di automazione autonoma per distribuire su larga scala attraverso cloud ibridi e ambienti edge, spostando l’automazione più profondamente nel ciclo di vita dello sviluppo delle applicazioni. La sua base flessibile, gli strumenti, i servizi e le capacità offrono un livello completamente nuovo di personalizzazione e controllo che espande i confini di ciò che è possibile per le imprese.

“Crediamo – ha spiegato Joe Fitzgerald, vice president and general manager, Ansible Business Unit, Red Hat – questo sia il decennio dell’automazione. Proprio come in altri settori, dalla produzione alla logistica, l’automazione è l’unica tecnologia che assicura la scalabilità operativa necessaria per operare su scala cloud ibrida. I clienti di tutto il mondo se ne stanno rendendo conto ed esplorano opzioni diverse. Ma le esigenze di automazione di qualsiasi organizzazione vanno ben oltre la semplice creazione e distruzione di workload o infrastrutture. In un qualsiasi team operativo focalizzato sulla governance IT, il provisioning automatizzato dell’infrastruttura da solo non sarà sufficiente. Ansible Automation Platform dà a DevOps e ITOps la capacità di automatizzare e governare su scala ogni aspetto del ciclo di vita delle applicazioni, ma fornisce anche a NetOps, SecOps e FinOps la capacità di automatizzare la moltitudine di attività che devono essere eseguite indipendentemente dalla delivery delle applicazioni”.

“Integrando le tecnologie di automazione open source – ha commentatato Erin Chapple, corporate vice president, Azure Core Products and Design, Microsoft – come Red Hat Ansible Automation Platform su Microsoft Azure, i clienti possono automatizzare meglio su scala, evolvere le pratiche attuali e implementare una cultura dell’automazione per soddisfare le esigenze di business future. La nostra continua collaborazione con Red Hat rende l’innovazione il più possibile raggiungibile ed efficiente per i clienti”.

“L’adozione del cloud pubblico continua ad aumentare. Inoltre, la complessità di gestire questa crescita e soddisfare i requisiti di trasformazione digitale del business ha messo ulteriore pressione sui team operativi IT. Per tenere il passo, sono necessarie nuove soluzioni di automazione. L’integrazione di una piattaforma di automazione aziendale rappresenta un’aggiunta interessante per i clienti del cloud pubblico che affrontano questa sfida e che devono ampliare rapidamente i loro casi d’uso. Man mano che la necessità di efficienza a livello aziendale cresce, lo stesso avviene per quella dei sistemi IT” ha concluso Jevin Jensen, research vice president, Intelligent CloudOps Market, IDC.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4