AI e hybrid cloud, ecco come funziona SoTras per CRI Udine | ZeroUno

AI e hybrid cloud, ecco come funziona SoTras per CRI Udine

pittogramma Zerouno

News

AI e hybrid cloud, ecco come funziona SoTras per CRI Udine

Basata sul software di apprendimento automatico IBM SPSS Modeler e sviluppata da IT’S.:.B2B è la piattaforma pensata per offrire una più alta qualità del servizio a costi inferiori

24 Mag 2021

di Redazione

Sviluppata su una piattaforma cloud ibrida con elementi on-premises e cloud privato, SoTras (soluzione messa a punto da IT’S.:.B2B, business partner di IBM, per il comitato udinese della Croce Rossa Italiana e le sue ambulanze in servizio non emergenziale) incorpora diverse tecnologie di intelligenza artificiale IBM a partire dal software di apprendimento automatico IBM SPSS Modeler (disponibile su IBM Cloud Pak for Data) la cui capacità è quella di esporre schemi e modelli nascosti in una grande mole di dati non strutturati attraverso un approccio bottom-up di generazione di ipotesi.

Il risultato, a Udine, è un sistema di pianificazione dei tempi di uscita e rientro dei mezzi di trasporto ormai “esperto” se si tiene conto che, dopo aver analizzato 200mila record forniti dal Comitato, aggiungendo via via quelli dell’operatività quotidiana, è ormai arrivato a uno standard di accuratezza previsionale pari al 98%.

I benefici finora ottenuti non sono di poco conto: ottimizzando le fasi di salita e discesa dai mezzi si riduce il tempo di attesa per il trasporto aumentando il numero di pazienti serviti. In altri termini, ciò significa un minor numero di ambulanze su strada nello stesso momento – dirottabili quindi sulle emergenze – con un sostanziale riflesso in termini di carburante consumato e di emissioni inquinanti. Più nello specifico, i benefici attesi si concretizzano nei seguenti numeri: quarantaseimila chilometri in meno ogni anno, con un risparmio di 7mila litri di carburante e un abbattimento della Co2 pari a 18 tonnellate.

Tutti i dettagli del progetto

Tra i molti servizi giornalieri garantiti dal Comitato udinese della Croce Rossa Italiana oggi operativo con 150 risorse, c’è appunto quello dedicato all’accompagnamento dei pazienti dal domicilio a una struttura sanitaria o da quest’ultima a un’altra. Ora, organizzare migliaia di questi trasporti, impiegando la flotta e il personale in maniera efficace, diventa una sfida complessa. Dall’accuratezza della sua stima dipendono, in ultima analisi, la diminuzione dei costi e l’incremento della qualità del servizio.

WEBINAR
5 Ottobre 2021 - 12:00
Manufacturing, Cloud e Incentivi 4.0: scopri come raggiungere nuovi modelli operativi
Cloud
ERP

Il compito, nel complesso, non è semplice. Lo è di certo prevedere i tempi di viaggio usando le applicazioni di mappatura ma non il calcolare quelli necessari per far salire e scendere i pazienti dall’ambulanza. Qui, infatti, entrano in gioco variabili che contemplano le condizioni cliniche delle persone, età e peso compresi, l’uso della barella o della sedia a rotelle, la necessità di trattamenti come fluidi o ossigeno, l’impiego di personale medico o del solo accompagnatore e la presenza di scale o ascensori nella struttura.

Tutte variabili che SoTras riesce a prendere in considerazione in tempo reale modellando appunto l’intero servizio su basi di efficienza ed efficacia. Il sistema, che include anche un’applicazione mobile per chi è alla guida dell’ambulanza con cui segnalare i ritardi e lo stato del viaggio, fornisce così un’interfaccia web pubblica al Sistema Sanitario Nazionale della Provincia di Udine, raccogliendo le richieste dei pazienti che necessitano del trasporto non emergenziale in ambulanza. L’integrazione con la piattaforma ERP già presente in CRI permette infine la raccolta dei dati, la gestione dei turni degli autisti e la fatturazione dei viaggi completati. L’amministrazione del sistema è invece garantita da un’interfaccia web privata. Il sistema sarà presto aggiornato per funzionare su Red Hat OpenShift Container Platform che permetterà di scalare tutte le prestazioni del carico di lavoro.

I sostanziali benefici sono stati recentemente evidenziati da un audit del sistema eseguito dalla Camera di Commercio di Udine.

In una giornata rappresentativa del carico di lavoro giornaliero di CRI, con 101 trasporti, la piattaforma SoTras ha permesso una migliore pianificazione consentendo di garantire lo stesso livello di servizio con quattro ambulanze in meno. Di qui la previsione di un risparmio pari al 5,4% dei chilometri percorsi in un anno, equivalente a una riduzione dei consumi di oltre 7mila litri di carburante.

“L’implementazione di una piattaforma come SoTras – dichiara Cristina Ceruti, Presidente di Croce Rossa Udine – ha segnato un chiaro e deciso passo in avanti nel percorso di digitalizzazione e miglioramento continuo della nostra organizzazione. Il motivo per il quale abbiamo scelto questa piattaforma è stato l’innovativo connubio tra l’Intelligenza Aumentata e gli strumenti di pianificazione operativa dei trasporti di pazienti che con SoTras sono stati messi a nostra disposizione: un mix unico sul mercato.”

“La principale sfida è stata quella di valorizzare il patrimonio informativo che era già presente presso il cliente – ha aggiunto Federico Cussigh, Senior Partner di IT’S.:.B2B – e ciò è stato realizzato eseguendo i cicli di Machine Learning sui dati dei trasporti del passato al fine di migliorare la precisione nel calcolo dei tempi di trasporto futuri”.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4