Sanità digitale: CORēHealth al centro della telemedicina pugliese

pittogramma Zerouno

Digital360 Awards

Sanità digitale: CORēHealth al centro della telemedicina pugliese

Il progetto realizzato da AreSS Puglia ha previsto lo sviluppo di una piattaforma per televisite, teleconsulti, telemonitoraggio; sistemi di tracciabilità dei dispositivi, repository clinico eccetera

29 Ago 2022

di Redazione

L’avvio delle esperienze sperimentali di utilizzo di piattaforme di telemedicina in Puglia parte da lontano. Si basa su iniziative già intraprese quali i progetti HLCM, Talisman e H-casa Covid-19. In tale contesto, il progetto dal titolo CORēHealth: Centrale Operativa Regionale delle Cronicità e delle reti Cliniche della Regione Puglia, risultato finalista ai Digital Awards 2022 per la categoria Internet of Things, avviato da AReSS (Agenzia regionale strategica per la salute ed il sociale) Puglia ha previsto lo sviluppo della piattaforma per la Centrale della Telemedicina che, appunto, ha assunto il nome CORēHealth.

La tecnologia alla base di CORēHealth

Dal punto di vista più strettamente tecnico la piattaforma (per cui sono stati investiti circa 4 milioni di euro) permette la messa in opera di una soluzione applicativa che abiliterà il modello a livello regionale, prevedendo la trasformazione tecnologica orientata al cloud e la reingegnerizzazione e la migrazione degli impianti applicativi sull’infrastruttura cloud del Centro Servizi di Innovapuglia, in-house provider della Regione.

Il progetto include, tra le altre componenti tecnologiche, la soluzione per la gestione delle Cronicità e delle Reti Cliniche; il sistema di televisita, teleconsulto, telemonitoraggio, telecooperazione e teleconferenza e quello per la tracciabilità dispositivi. La piattaforma rappresenta un repository clinico: integra dispositivi medici certificati per la raccolta dei parametri e dati clinici.

Il sistema è in contatto con la centrale allarmi AReSS per un monitoraggio centralizzato da parte dell’Agenzia e, d’altra parte, permette l’utilizzo di un’app mobile per il cittadino (Android e IOS) con accesso garantito tramite SPiD, che favorisce il suo coinvolgimento nel percorso assistenziale.

Grazie a questo progetto, l’utente finale resta in contatto col proprio medico specialista e col caregiver mediante videochiamate e chat. Può, inoltre consultare l’agenda delle televisite programmate col proprio team di cura; visualizzare il proprio piano terapeutico; inserire i parametri vitali per comunicarli al medico in real time; favorire la misurazione della compliance al percorso di cura (assunzione di farmaci, stile di vita).

È inoltre prevista l’integrazione con il Sistema Informativo Sanitario Regionale (Edotto); il FSE e con i sistemi LIS, Screening oncologico, RIS/PACS (in fase di progettazione).

Il team medico, in base alla specifica esigenza, può fornire ai pazienti un kit di dispositivi medici (tablet, saturimetro, multiparametrico, bilancia) interoperabili con la centrale, che permettono di eseguire la rilevazione e il monitoraggio dei parametri vitali salienti e un eventuale intervento in virtù del sistema automatico di allarmistica di cui è dotata la Centrale.

La fase di test della COReHealth, conclusa a dicembre 2021, si è incentrata su 4 pilot regionali: Oncologia dell’Ospedale San Paolo di Bari (PDTA Mammella), Centro di Talassemia di Brindisi (Talassemia), Distretto di Putignano (Diabete e Ipertensione) e ASL Taranto (medicina rurale).

Da gennaio 2022 è stata avviata la formazione degli operatori dei CoRo (Centri di Orientamento Oncologici) e delle Breast Unit e l’arruolamento di circa 23.000 pazienti oncologici.

Grazie a COReHealth l’AReSS ha avviato un percorso di change management e di digital literacy che coinvolge sia il team di cura che i pazienti (includendo i medici, le farmacie e le unità di emergenza).

CORēHealth: Centrale Operativa Regionale delle Cronicità e delle reti Cliniche della Regione Puglia

Gli obiettivi della piattaforma

La piattaforma CORēHealth è il riferimento istituzionale e operativo per tutte le iniziative di e-Health realizzate dalla Puglia. Gli obiettivi della Centrale sono quelli di perfezionare, attraverso la digitalizzazione dei processi, il modello organizzativo regionale di prevenzione, assistenza e cura dei propri cittadini fragili o con patologie croniche, secondo quanto previsto da “Piano Nazionale delle Cronicità” che ha individuato nell’adozione di modelli, tecniche e strumenti di telemedicina opportunità di miglioramento e benefici.

Consente inoltre di centralizzare su un’unica piattaforma i dati epidemiologici dei cittadini e l’intero processo di presa in carico e gestione dei piani di prevenzione assistenza e cura definiti; promuovere la cooperazione e collaborazione di tutte le strutture e le figure professionali coinvolte nel processo di prevenzione, assistenza e cura dei cittadini secondo i vari livelli di responsabilità e azione.

Tra gli effetti positivi nell’implementazione della piattaforma c’è anche l’integrazione di tutta la rete dei servizi regionali con particolare riferimento alle “reti cliniche delle malattie rare” e dei “CorRo”; l’efficientamento della rete di telemedicina per la gestione dei dati, delle relazioni e dei referti acquisiti attraverso gli strumenti di monitoraggio sanitari; la possibilità di avere il pieno governo sanitario, organizzativo ed economico degli interventi e i piani attivati; rafforzare infine la relazione con i cittadini e migliorare la percezione dei servizi da parte di quest’ultimi.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

Digital360 Awards

Articolo 1 di 4