Digital360 Awards, a Milano premiate le imprese che fanno innovazione digitale

pittogramma Zerouno

Digital360 Awards, a Milano premiate le imprese che fanno innovazione digitale

Un contest moderno, basato su una giornata di pitch e momenti di networking relazionale per illustrare progetti di digital innovation ad una autorevole Giuria di CIO di primo piano. L’esperienza di quaranta aziende.

15 Giu 2016

di Alessandra Zamarra

Alcuni membri della Giuria dei Digital360Awards

Entusiasmo, tensione, passione ed estremo interesse sono gli ingredienti che hanno caratterizzato il primo degli appuntamenti dedicati da Digital360 ai propri Awards, un contest moderno nato con l’obiettivo di diffondere la cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità in ambito digitale in Italia.
Dopo un’iniziale selezione online delle candidature, infatti, ben 40 aziende, tra start up e noti brand del settore high-tech, hanno potuto raccontare dal vivo i propri migliori e più recenti progetti a un parterre di autorevoli CIO delle principali imprese e pubbliche amministrazioni italiane.
In un workshop lungo un giorno, Digital360 Awards ha dedicato allo scambio di esperienze, un palcoscenico d’eccezione. Strutturate per ambito tecnologico e settore di riferimento, le presentazioni sono state portate all’attenzione della Giuria (composta da 50 manager dell’elite dell’innovazione applicata in azienda) grazie a uno scadenzato susseguirsi di brevi ed efficaci pitch. In questo modo, i CIO presenti in sala hanno potuto conoscere, valutare in modo imparziale e apprezzare idee e progetti dal profilo innovativo, capaci di contribuire nel concreto alla crescita virtuosa della cultura digitale nel nostro Paese (leggi l’articolo di opinione sulle principali tematiche della giornata).

Andrea Rangone, Amministratore Delegato di Digital360

“In un’economia sempre più digitale – ha commentato Andrea Rangone, Amministratore Delegato di Digital360 -, il ruolo del CIO sta profondamente cambiando. Mi piace sintetizzarlo, giocando un po’ con gli acronimi, in questo modo: da Chief Information Officer a Chief Intrapreneurship Officer. Il suo obiettivo non è più solo quello di gestire al meglio il sistema informativo aziendale ma di favorire e spingere l’innovazione imprenditoriale che viene dalle nuove tecnologie digitali e che porta a nuovi prodotti, nuovi servizi, nuovi modelli di business, nuovi mercati”.

Stefano Uberti Foppa, direttore responsabile di ZeroUno
WHITEPAPER
Smart Working e sostenibilità: un binomio imprescindibile
Digital Transformation
Open Innovation

“Emerge con sempre maggiore chiarezza la necessità, da parte dei CIO e dei sistemi informativi in generale, di attingere a fonti di innovazione diversificate – gli ha fatto eco Stefano Uberti Foppa, direttore responsabile di ZeroUno, insieme a tutte le altre testate del gruppo Digital360, nonché moderatore della giornata dedicata agli Awards -. Essere orchestratori di tecnologie, persone, partner e…idee di innovazione diventa sempre più strategico in contesti di business nei quali serve cogliere l’opportunità di crescita e la corretta proposta digitale. Questo è l’obiettivo dei Digital360 Awards, attivando quella conoscenza e quel networking relazionale che, come ZeroUno, amplificheremo ulteriormente, rendendo visibile a tutta la community italiana di Executive It e innovatori digitali i contenuti emersi in questa giornata e quelli che ulteriormente emergeranno dalla premiazione”.
La proclamazione dei progetti finalisti e dei vincitori della prima edizione dei Digital360 Awards è prevista, infatti, per il prossimo 7 luglio, anche alla presenza di Istituzioni e stampa.

I Top CIO della Giuria degli Awards

Guido Albertini, Comune di Milano
Antonella Ambriola, H3G
Lorenzo Anzola, Mapei
Luca Attias, Corte dei Conti
Enrico Bagnasco, Intesa Sanpaolo
Enzo Bertolini, Gruppo Ferrero
Mario Bocca, Unipol
Carlo Bozzoli, Enel
Patrizio Buda, Valentino S.p.A.
Roberto Burlo, Generali
Alessandro Campanini, Gruppo Mediobanca
Massimo Casciello, Ministero della Salute
Francesco Castanò, ISTAT
Laura Castellani, Regione Toscana
Marco Cecchella, UBI Sistemi e Servizi
Aldo Chiaradia, Furla
Paolo Ciceri, la Rinascente
Piera Fasoli, Gruppo Hera
Alberto Fiorino, Credito Valtellinese
Mauro Fioroni, Senato della Repubblica
Roberto Fonso, Banca Popolare di Milano
Daniele Fregnan, Benetton Group
Gloria Gazzano, Snam
Massimiliano Gerli, Amplifon
Gianluca Giovannetti, Amadori Group
Enzo Greco, Prada

Guarda tutte le foto dei giurati, cliccando qui

Oscar Grignolio, Dolce e Gabbana
Luciano Guglielmi, Gruppo Mondadori
Debora Guma, Carrefour Italia

Milo Gusmeroli, Banca Popolare di Sondrio
Giuseppe Langer, Autostrade per l’Italia
Mario Martinelli, Sisal
Michele Melchionda, Corte dei Conti
Matteo Merli, Cardif Vita
Marco Moretti, A2A
Dario Pagani, Eni
Gianluca Pancaccini, Telecom Italia
Donatella Paschina, Gruppo Ermenegildo Zegna
Massimo Pernigotti, Edison
Giuseppe Pontin, Nestlé
Gabriele Raineri, ENGIE Italia
Giovanni Rando Mazzarino, IGT
Fabrizio Rauso, Sogei
Massimo Romagnoli, BNL
Massimo Rosso, RAI
Paolo Sassi, Artsana
Luca Sorichetti, Esselunga
Umberto Stefani, Chiesi Farmaceutici
Stefano Tomasini, INAIL
Umberto Tonelli, RCS MediaGroup
Luca Verducci, Poste Italiane
Enzo Vighi, Vittoria Assicurazioni

Alessandra Zamarra

Giornalista

Giornalista professionista con un’esperienza ventennale nel campo dell’Ict e della tecnologia aziendale applicata al business, Alessandra Zamarra collabora per le diverse testate del Gruppo Digital360, in particolare con ZeroUno. Da anni dedita a dar voce alle opinioni e alla strategia dei manager dei sistemi informativi, Alessandra coordina e moderare numerosi eventi, convegni, tavole rotonde e webinar rivolti agli utenti finali di informatica, con cui ha costantemente contatti per interviste e approfondimenti tematici.

Digital360 Awards, a Milano premiate le imprese che fanno innovazione digitale

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2