Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sybase: in tempi di crisi la Bi dev’essere real time

pittogramma Zerouno

Sybase: in tempi di crisi la Bi dev’essere real time

26 Mag 2009

di Rinaldo Marcandalli

Arriva IQ 15, il nuovo server analitico basato su un database management system "a colonne", proposto da Sybase, azienda riconosciuta dagli analisti leader proprio tra i produttori di server con capacità analitica. La nuova release della soluzione consente una migliore "capacità predittiva" ed efficienza analitica in tempo reale anche su grandi volumi di dati

MILANO – Sybase è una società che dimostra una crescita costante  sul mercato del software analitico e data warehouse (Idc nel suo report “Worldwide Business Analytics Software 2008-2012 Forecast and 2007 Vendor Shares” assegna alla società la leadership del settore per crescita del fatturato, ndr). Come compagnia, Sybase conta più di 1500 clienti e oltre 3000 progetti; 200 è il numero dei nuovi clienti acquisiti nel 2008, anno in cui il fatturato ha raggiunto 1,13 miliardi di dollari (+10% rispetto al 2007). Le previsioni 2009 sono conservative (si attendono un fatturato più o meno in linea con quello del 2008); certo è che molte “speranze” si riversano sulla disponibilità del nuovo Sybase IQ 15, l’ultima versione aggiornata del server analitico basato su colonne giudicato “leader” da Idc e “Visioner” da Gartner per la sua capacità di analizzare i dati di un database management system per colonna anziché per riga (record). Tecnologia che consente occupazione di storage e velocità di interrogazione drasticamente inferiori, ottimali per l’analisi di Business intelligence. Un database a righe, ad ogni nuova istanza memorizza tutti gli elementi di un record, mentre uno a colonne memorizza solo le parti variabili del record (e non l’intero record stesso).
Sybase IQ 15 si presenta come una versione progettata per offrire funzioni di analisi e reporting più accurate e veloci su dati in real-time”, annuncia Lisa Hopkins, Product Marketing Director e Senior Product Manager di Sybase Iq. “La soluzione fornisce risposte a query e rapporti in modo estremamente più veloce (da 10 a 1000 volte) e consistentemente più accurato, trasformando i dati in informazioni su cui decidere in tempo reale (analizzando grandi volumi di dati in poco tempo)”.
“La nuova release – dice Hopkins – garantisce flessibilità e scalabilità del prodotto (indipendente dalla potenza di elaborazione e dalla capacità di storage); capacità di elaborazione parallela delle query per poter “interrogare” velocemente il database; miglior caricamento di grandi volumi di dati (funzionalità di caricamento flessibile multi-nodo); infine funzioni di disaster recovery per assicurare la disponibilità continua dell’ambiente analitico”.
“In un’economia in recessione non c’è margine di errore”, spiega Hopkins. “La domanda di business intelligence sta esplodendo: il volume di dati nelle aziende cresce esponenzialmente e ciò che serve è un’analisi approfondita e flessibile. Da un punto di vista competitivo, la discriminante fra vincitori e perdenti sta nella qualità delle predizioni e nella decisività delle azioni”.
“Per 40 anni l’It ha puntato sull’efficienza operativa, automatizzando front office e back office con i sistemi di transaction processing online (Oltp) – aggiunge la manager di Sybase -, ma ha lasciato i decisori aziendali senza viste sufficienti a decisioni “data driven”, fornendo misure incomplete o non tempestive (offrendo quindi una capacità analitica inferiore alle reali esigenze del business). Dal punto di vista tecnologico, inoltre,  le query basate su sistemi Oltp, con un database management system per record, hanno bisogno di costose tecniche di ottimizzazione (le query vanno preimpostate) e di interventi tecnici specifici laddove si vogliano fare delle modifiche successive”.
L’approccio del database management system a colonne proposto da Sybase offre la capacità di supportare analisi sofisticate in real-time su grandi volumi di dati. Sybase IQ 15, tecnicamente, è un’appliance che sfrutta le potenzialità del server analitico a colonne, con l’aggiunta di maggiore potenza, flessibilità e gestibilità per gli ambienti analitici di oggi, caratterizzati da alta densità di dati e numero di utenti in costante espansione. “Le aziende cercano la predicibilità, con modelli basati su dati storici, la cui accuratezza cresce con la quantità di dati su cui riescono a lavorare”, precisa Hopkins. “Nei database management system a riga, query complesse su tale massa di dati possono richiedere ore. IQ 15 fornisce risposte in secondi o minuti. E supporta più utenti, senza innalzare il tempo di risposta”.

Rinaldo Marcandalli
Giornalista

Consulente aziendale e giornalista. 40+ anni di esperienza nello sviluppo software, laboratorio IBM e field, nelle telecomunicazioni prima e poi nelle applicazioni e nel governo del Dipartimento It. Esperienze sul campo in settori bancario, in particolare interbancario, assicurativo e pubblica amministrazione. Da 20+ anni segue prima da consulente e poi come giornalista l’evoluzione dei processi nei settori e da 10+ anni la loro trasformazione progressiva al digitale, specializzandosi nello studio della riorganizzazione agile, digitale e smart delle Aziende.

Articolo 1 di 5