Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Gartner: il mercato dei servizi cloud supererà i 109 miliardi di dollari nel 2012

pittogramma Zerouno

Gartner: il mercato dei servizi cloud supererà i 109 miliardi di dollari nel 2012

12 Nov 2012

di Nicoletta Boldrini

Le nuove stime previsionali rilasciate recentemente da Gartner parlano di una crescita dei servizi cloud, a livello mondiale, del 19,6% nel 2012, raggiungendo in termini di volume di business circa 109 miliardi di dollari.

I Business process services (noti come BPaaS, Business Process as a Service, ossia la versione cloud-based del business process outsourcing che, per esempio, interessa alcuni processi di vendita e marketing quali quelli delle campagne promozionali o dell’assistenza pre o post vendita, oppure la gestione delle risorse umane per quanto riguarda i processi amministrativi, o ancora processi in ambito finanziario come la gestione dei reclami o dei sinistri e recupero crediti, ecc.) rappresentano il segmento di mercato più ampio (77% sul totale del mercato relativo ai servizi cloud), mentre l’ambito dell’Infrastructure as a Service – IaaS è quello che registra la crescita più rapida nell’ambito dei servizi di public cloud. Per lo IaaS Gartner si attende una crescita del 45,4% nel 2012, rispetto allo scorso anno.

Il BPaaS è il segmento più importante perché al suo interno sono compresi servizi di ‘cloud advertising’, ossia servizi cloud based specifici per campagne marketing/promozionali/pubblicitarie online che sfruttano le tecnologie cloud e i social media. Il BPaaS dovrebbe crescere dai 72 miliardi di dollari del 2011 agli 84,2 miliardi. Nel 2011 i servizi di cloud advertising rappresentavano il 47% del totale del mercato dei servizi cloud pubblici, portandolo quindi ad essere il primo segmento per ordine di grandezza. E fino al 2016, stima la società di analisi americana, il cloud advertising continuerà a rappresentare all’incirca il 47% della spesa totale in servizi cloud pubblici.

Il Software as a service – SaaS sarà il ‘next-largest segment’: nel 2012 dovrebbe raggiungere i 14,4 miliardi di dollari. Anche l’ambito IaaS, come già detto, è previsto crescere passando dai 4,3 miliardi di dollari del 2011 ai 6,2 miliardi previsti quest’anno. Nel 2010, evidenzia Gartner, il mercato IaaS rappresentava un terzo del mercato SaaS; entro il 2016 il mercato IaaS sembra destinato ad eguagliare gli ordini di grandezza del segmento SaaS.

Anche l’ambito del Platform as a Service – PaaS crescerà; ad oggi rappresenta il segmento meno rilveante, quello più piccolo se analizziamo le cifre del giro d’affari, ma dovrebbe raggiungere, già nel 2012, l’1,2 miliardi di dollari.

Il cloud management and security services rappresenta un nuovo segmento da prendere in considerazione che comprende cloud security services, It operations management (Itom) e storage management (inclusi i backup and recovery services). In questo specifico ambito, secondo le stime Gartner, il volume d’affari si attesterà intorno ai 3,3 miliardi.

Ci si attende che la crescita maggiore sia generata, da un punto di vista geografico, dal Nord America ma Gartner si aspetta dati di crescita significativi anche dai cosiddetti Paesi emergenti (Asia/Pacific inclusa India e Indonesia, China, Eurasia inclusa la Russia e Latin America inclusi Argentina, Messico e Brasile). L’Europa Occidentale è la zona geografica farà registrare cifre di crescita meno significative.

Nicoletta Boldrini

Direttore di AI4Business e giornalista del Network Digital360: mi occupo di tendenze ed evoluzioni tecnologiche analizzandone l’impatto all'interno delle aziende e nel loro modo di 'fare business'. Come giornalista ho la possibilità di ‘vedere in anticipo’ le rivoluzioni tecnologiche, come consulente e mentor aiuto manager, imprenditori e startup a trasformare la 'rivoluzione digitale' in realtà. Sono interessata alle dinamiche di innovazione che abilitano i percorsi di trasformazione delle imprese ed è qui che metto a frutto le mie competenze. Il mio motto: sempre in marcia a caccia di innovazione!

Articolo 1 di 5