Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Visualspace 7 ha i primi utenti

pittogramma Zerouno

Visualspace 7 ha i primi utenti

02 Ott 2004

di Luciano Barelli

Cliente consolidato di Indis, Caldic Italia oggi fruisce grazie alla nuova versione dell’Erp di nuove opportunità nel controllo della qualità

Annunciata alla fine del 2003, la versione 7 di VisualSpace di Indis (www.indis.it; tel: 02290669 1), comincia a trovare le sue prime implementazioni. Una delle primissime è quella realizzata presso Caldic Italia, filiale dell’omonima società olandese (www.caldic.com , tel: 0296 3901) che distribuisce, e in parte produce, prodotti chimici di base destinati alle aziende alimentari, farmaceutiche, cosmetiche e della gomma.
La società, che opera nel nostro Paese dal 1988, ha tremila clienti, dalla panetteria artigianale ad industrie come Barilla, e già dieci anni fa ha scelto l’Erp di Indis perché, a suo giudizio, presentava caratteristiche di flessibilità e facilità d’uso più interessanti rispetto a molti concorrenti internazionali.
“Il nostro rapporto con Indis – commenta il direttore amministrazione e finanza Morena Concari – ci ha aiutato a superare con soddisfazione le scadenze dell’anno 2000 e dell’euro. Di VisualSpace apprezziamo la flessibilità e la semplicità di gestione, che ci permette di soddisfare le richieste della nostra clientela registrando un ordine e lanciando in produzione la relativa commessa in tempi molto rapidi. Poi abbiamo verificato come con esso si possa tenere sotto controllo il business, dall’andamento degli ordini, al livello degli stock e al fatturato, praticamente in tempo reale. Era perciò normale che, all’uscita della release 7 di Visualspace, decidessimo di installarla”.
In particolare, interessavano alla Caldic le migliorate capacità d’interagire con altri programmi, la possibilità di esportare dati in forma di tabelle Excel, da poter rielaborare per ricavare andamenti o altre informazioni, e, soprattutto, il nuovo modulo di controllo della qualità. “Ci eravamo già costruiti una nostra soluzione per il controllo della qualità, che per noi è molto importante. Ma essendo una nostra personalizzazione e non un modulo integrato, ad ogni cambio di versione o release dovevamo trasferirlo facendo intervenire i tecnici di Indis, il che comportava un certo esborso. In VisualSpace 7 invece c’è un modulo qualità che è Indis al 100% e che perciò verrà trasferito gratuitamente alle versioni successive”. Inoltre le migliorate funzionalità di reporting facilitano la preparazione delle tabelle per la direzione da parte del centro It, mentre i commerciali si possono fare le loro analisi da soli.
Il passaggio alla nuova release, installata lo scorso aprile, è stato molto rapido, visto che tutto si è concluso in tre giorni con un solo giorno di fermo macchina. Questo perché la versione 7 ha una grande continuità con le precedenti, ma anche perché in Caldic tutto era stato predisposto per rendere il passaggio il più semplice possibile.
In particolare, la nuova release è stata installata su un computer dedicato e tutti i 30 utenti hanno seguito una corso per capirne bene le possibilità. Non solo le nuove funzionalità sono state ben illustrate, ma è stato mostrato anche un ideale percorso di utilizzo, partendo dalle più importanti fino a quelle che presentavano miglioramenti non sostanziali. In questo modo gli utenti, fin dai primi giorni, hanno saputo trarre beneficio dalla nuova installazione che è stata così metabolizzata velocemente, con loro piena soddisfazione.

Morena Concari: direttore amministrazione e finanza di Caldic italia

Luciano Barelli

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Business

Articolo 1 di 5