Bmw usa il tablet per firmare i contratti di leasing e di finanziamento

pittogramma Zerouno

Bmw usa il tablet per firmare i contratti di leasing e di finanziamento

I risultati del progetto Paperless di Bmw Bank, nato dalla collaborazione tra Sefin e itAgile, che utilizza la Firma Elettronica Avanzata One Shot di CoSign per far sottoscrivere i contratti direttamente su iPad, tramite l’app iOs di Sefin

27 Giu 2016

di Redazione

Documenti di decine di pagine, contratti stampati in triplice copia, tempi tecnici di approvazione di settimane e poi finalmente la monetizzazione del contratto e la digitalizzazione della documentazione. Questa la situazione che si presenta in tante aziende e che in Bmw Bank ha fatto

nascere l’esigenza di dematerializzazione del processo di firma per i contratti di leasing e di finanziamento, al fine di accelerare e snellire le procedure, rafforzare il controllo sul processo stesso e la conformità dei documenti, nonché di migliorare la user experience dei clienti.

In risposta a tale necessità, è stata studiata una soluzione che utilizza la Firma Elettronica Avanzata (F.E.A) One Shot di CoSign, proposta da itAgile, e che permette a Bmw Bank di far sottoscrivere i contratti direttamente su iPad (tramite l’app iOS di Sefin).

WHITEPAPER
CX: perchè l'intelligenza emotiva è importante per fidelizzare i clienti?
Marketing
Inbound

“Siamo molto soddisfatti della collaborazione con Sefin – ha commentato Gianni Sandrucci, Ceo di itAgile – per il progetto Paperless di Bmw Bank. Integrare le firme digitali nei flussi di lavoro e nella gestione dei documenti all’interno dell’azienda trasforma i processi basati su firme fisiche, lenti e costosi, in processi completamente digitali rapidi ed efficienti, riducendo sensibilmente i tempi dei processi stessi e abbattendo i costi associati all’impiego di carta. Le soluzioni di firma digitale, inoltre garantiscono fiducia, integrità, controllo e conformità nei propri ambienti informativi e di business, con un ritorno dell’investimento in tempi rapidi”.

I  risultati del progetto Paperless di Bmw sono i seguenti: il tempo di approvazione dei contratti è passato da tre a una settimana, con conseguenti tempistiche di monetizzazione più rapide; l’aumento della produttività è stata pari al 66% e si è registrata una significativa riduzione dei costi; si è inoltre constatato un importante apprezzamento da parte della clientela finale, in particolare, dal punto di vista della percezione del brand come innovativo.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Bmw usa il tablet per firmare i contratti di leasing e di finanziamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3