Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Digital workplace, prosegue la digital transformation del Gruppo Bosch

pittogramma Zerouno

News

Digital workplace, prosegue la digital transformation del Gruppo Bosch

10 Nov 2017

di Redazione

La partnership tra il gruppo internazionale e Avaya è stata ampliata per supportare l’innovazione nell’ambito del progetto Next Generation Workplace finalizzato a supportare lo sviluppo di una forza lavoro agile e connessa a livello globale

L’Avaya Private Cloud Services (APCS) ha firmato un accordo da 60 milioni di dollari con Bosch per la fornitura di una serie di servizi per 160.000 dipendenti di Bosch nel mondo.

La partnership tra Gruppo Bosch e Avaya, società attiva nelle applicazioni di comunicazione in tempo reale, è stata infatti ampliata per supportare la strategia del Gruppo tesa a innovare tutte le proprie operazioni.

L’accordo quinquennale è fondato sulla collaborazione già in atto tra Avaya e Bosch ed è parte del più ampio progetto del gruppo Bosch “Next Generation Workplace”, finalizzato a supportare ulteriormente lo sviluppo di una forza lavoro agile e connessa a livello globale. La “Next Generation Workplace” è un programma a lungo termine di Bosch che mira a rendere il lavoro in mobilità efficiente e ancor più semplice per i dipendenti. Attraverso la soluzione APCS di Avaya, Bosch potrà ridurre del 20% il costo totale di gestione per la fornitura di servizi voce.

Avaya fornirà una serie di servizi voce, contact center e collaborazione basati su Cloud privato, aiutando il dipartimento IT centrale di Bosch a implementare le soluzioni in tutte le compagnie del gruppo a livello globale. La soluzione per l’integrazione delle infrastrutture di Avaya porterà inoltre servizi voce di livello superiore per tutti gli utenti Bosch che al momento si interfacciano con il client per desktop “Skype for Business”.

Bosch, che impiega 360.000 dipendenti in tutto il mondo, opera in quattro aree di business: Soluzioni per la mobilità, Tecnologie per l’industria, Beni di consumo; Energia e Tecnologia per le costruzioni. In qualità di azienda attiva nell’Internet of Things (IoT), Bosch offre soluzioni per le smart home, le smart city, la mobilità connessa e la fabbrica connessa, introducendo innovazioni per una vita connessa.

“Poniamo grande impegno nel promuovere l’agilità investendo nella nostra infrastruttura IT, per questo abbiamo bisogno di partner fidati che possano aiutarci a portare a termine la nostra visione della “Next Generation Workplace” e offrano ai nostri dipendenti i livelli richiesti di qualità e servizi. La comprovata capacità di Avaya di fornire soluzioni con scadenze stringenti, la conoscenza approfondita delle nostre necessità di business e l’esperienza tecnica per eseguire il compito in modo perfetto, la rendono una scelta naturale nel diventare uno dei nostri partner fidati. Ci stanno aiutando a creare una soluzione standard globale che sarà resa disponibile alle oltre 440 aziende locali e sussidiarie Bosch” ha commentato Klaus Hüftle, Senior VP, Bosch GmbH.

L’accordo con Avaya consentirà inoltre a Bosch di implementare future innovazioni, attraverso l’introduzione delle applicazioni di Avaya Breeze e delle soluzioni per la customer experience di Avaya Oceana.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Digital Transformation

Articolo 1 di 4