Tecnologia e impatto ambientale, la collaborazione tra Schneider e ST | ZeroUno

Tecnologia e impatto ambientale, la collaborazione tra Schneider e ST

pittogramma Zerouno

News

Tecnologia e impatto ambientale, la collaborazione tra Schneider e ST

Obiettivi della collaborazione: riduzione del consumo di energia complessivo dei siti di produzione e progettazione di ST, strategia per l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili in tutte le sedi dell’azienda, identificazione e implementazione di programmi per l’annullamento delle emissioni di Co2

07 Gen 2021

di Redazione

Per supportare il suo obiettivo di diventare Carbon Neutral entro il 2027 STMicroelectronics ha scelto Schneider Electric. Quest’ultima che opera nelle soluzioni per la trasformazione digitale dell’automazione e della gestione dell’energia, supporterà ST nella prossima fase del programma già avviato dall’azienda per ridurre il suo impatto ambientale in tutto il mondo.

La collaborazione tra le due società riguarderà la riduzione del consumo di energia complessivo dei siti di produzione e progettazione di ST, la strategia per l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili in tutte le sedi di ST, l’identificazione e l’implementazione di programmi credibili e attuabili per l’annullamento delle emissioni di Co2.

La partnership si fonda su una relazione di lunga data tra le due società. Attualmente, ST fornisce a Schneider Electric una serie di componenti ad alta efficienza energetica che l’azienda utilizza in variatori di velocità, sistemi di monitoraggio energetico, sistemi per la gestione degli edifici e gruppi di continuità.

Nell’ambito del nuovo accordo, ST e Schneider Electric intensificheranno la collaborazione per sviluppare congiuntamente nuovi prodotti, tecnologie e soluzioni orientati al miglioramento dell’efficienza energetica, supportando la trasformazione digitale di edifici, data center, applicazioni industriali e infrastrutture. Le due aziende esploreranno, in particolare le possibilità offerte dai semiconduttori ad ampio bandgap (SiC e GaN), dai sensori basati sull’intelligenza artificiale e dalla connettività.

“ST – ha dichiarato Jean-Marc Chery, Presidente & CEO di STMicroelectronics – sta definendo obiettivi e piani più ambiziosi per la sostenibilità delle proprie attività operative al fine di diventare Carbon Neutral entro il 2027. A questo scopo, abbiamo stilato un programma completo che prevede interventi di ampia portata nei nostri stabilimenti, risorse strategiche che rafforzeranno i nostri siti di progettazione, le nostre iniziative globali per l’approvvigionamento di energia al 100% da fonti rinnovabili e la riduzione dell’impatto complessivo di tutte le nostre attività operative. Si tratta di obiettivi molto ambiziosi per un’azienda globale come ST e, per raggiungerli, collaboreremo con una delle aziende leader in questo campo, Schneider Electric. Il supporto di Schneider sarà importante per il conseguimento dei nostri target di sostenibilità e per lo sviluppo congiunto di tecnologie, prodotti e soluzioni che possano fornire benefici ai settori con cui lavoriamo e, in ultima analisi, a tutta la società nel suo complesso.”

“Schneider Electric – ha affermato Jean-Pascal Tricoire, Presidente & CEO di Schneider Electric – sta supportando la transizione verso un mondo interamente elettrico e digitale che permetta di vincere le sfide della crisi climatica senza lasciare indietro nessuno. Ma non stiamo agendo da soli; il nostro ecosistema, che comprende i nostri clienti e i nostri fornitori, svolge un ruolo cruciale in questa transizione. STMicroelectronics, nel suo duplice ruolo di cliente e fornitore, è uno dei nostri partner principali in questa avventura. Utilizzando le soluzioni ST nei nostri prodotti, possiamo accelerarne le prestazioni e l’efficienza. Allo stesso tempo, lavorando insieme a ST per fissare e raggiungere i suoi obiettivi di riduzione delle emissioni di anidride carbonica, creiamo un circolo virtuoso che avrà effetti positivi sulla lotta al cambiamento climatico e consentirà ad ognuna delle nostre aziende di raggiungere i rispettivi traguardi di sostenibilità.”

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4