Public cloud, Cloudera porta control plane regionali in Europa e Australia | ZeroUno

Public cloud, Cloudera porta control plane regionali in Europa e Australia

pittogramma Zerouno

News

Public cloud, Cloudera porta control plane regionali in Europa e Australia

Perseguendo la propria filosofia hybrid data cloud, il vendor si rivolge anche ai clienti di settori caratterizzati da requisiti stringenti di protezione dei dati

08 Nov 2021

di Redazione

Cloudera ha annunciato di avere esteso le funzionalità di CDP Hybrid Cloud ai clienti di settori caratterizzati da requisiti stringenti di protezione dei dati, consentendo loro di governare i propri dati interamente all’interno della regione di riferimento rendendo disponibili da questo Novembre control plane regionali per CDP Public Cloud in Europa e in Australia.

L’architettura public cloud di CDP è progettata per garantire che i dati dei clienti rimangano sempre all’interno dell’ambiente del cliente, aiutando le aziende a soddisfare i loro obblighi di protezione dei dati, comprese eventuali restrizioni sui trasferimenti internazionali di dati personali.

La possibilità di gestire senza soluzione di continuità i dati su cloud privati e pubblici, anche differenti, e on premise assicura che le aziende possano procedere rapidamente con la massima fiducia che i dati siano sicuri e ben governati a livello globale.

“Ogni azienda – ha spiegato Fabio Pascali, Regional Director Italy di Cloudera – vuole fare di più con i propri dati e questo è ciò che la nostra piattaforma hybrid data cloud rende possibile. Se il resto del mercato è focalizzato sul “cloud-first”, noi ci concentriamo sul “data-first”. E questo significa poter salvare, accedere e analizzare i propri dati ovunque, senza preoccuparsi delle condizioni o limitazioni legate a un particolare cloud provider.”

Secondo Cloudera, l’opzione ibrida significa libertà di scelta, e per realizzare pienamente il potenziale del “data-first”, è necessario un hybrid data cloud.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4