Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

eCampus: Università fa rima con tecnologia

pittogramma Zerouno

eCampus: Università fa rima con tecnologia

28 Set 2010

di Nicoletta Boldrini

Preparazione tradizionale ma con metodi formativi telematici. È questa la ricetta ell’Università degli Studi di Novedrate, nel comasco, che si presenta come una sorta di Campus all’americana ma con una forte innovazione tecnologica nella proposta educativa. Nella foto Elisabetta Bertaccini, Preside della Facoltà di Economia e Docente di Diritto Commerciale all’Università degli Studi di Novedrate.

Istituita quale Università telematica con Decreto Ministeriale il 30 gennaio 2006, ma entrata a pieno regime nel 2008, eCampus sorge nella struttura operativa dell’ex centro Ibm di Novedrate. “Non stiamo parlando di una laurea da conseguire velocemente online – precisa immediatamente Elisabetta Bertacchini, Preside della Facoltà di Economia e Docente di Diritto Commerciale dell’Università degli Studi di Novedrate – eCampus è un’Università la cui proposta formativa è di tipo tradizionale ma sfrutta al meglio le tecnologie per consentire agli studenti di prepararsi da remoto agli esami”. L’Università nasce con l’obiettivo concreto di trasferire le adeguate competenze sul mercato del lavoro di oggi. “La maggior parte degli iscritti (parliamo di oltre 7000 studenti) è rappresentata da professionisti, imprenditori, manager e lavoratori che desiderano migliorare la loro preparazione culturale in vista, magari, anche di una crescita professionale, oppure che desiderano conseguire una seconda laurea”, osserva Bertacchini. “Tuttavia, il 25% degli iscritti è rappresentato da giovani che accedono all’Università dopo gli studi superiori ed è una percentuale in costante crescita grazie anche alle modalità di iscrizione e gestione del proprio percorso di studi”.
È possibile, infatti, iscriversi in qualunque momento dell’anno e delineare il proprio cammino formativo a seconda delle necessità specifiche e delle proprie disponibilità. “A contraddistinguere la nostra Università è la disponibilità dei nuovi media come veicolo di apprendimento – sottolinea Bertacchini – che non significa affatto prendere una scorciatoia verso la laurea. Gli esami, infatti, si sostengono frontalmente davanti al corpo docente e sono preceduti da seminari in aula. È molto più dinamica e flessibile, invece, la preparazione all’esame che prevede, accanto agli strumenti classici (libri e materiale didattico tradizionale), l’utilizzo di una piattaforma web based grazie alla quale gli studenti possono seguire e scaricare le lezioni dei professori”.
L’architettura utilizzata è di tipo Client/Server. Sul lato client è presente un applicativo che implementa l’interfaccia grafica e parte della logica applicativa, mentre sul lato server è presente un Dbms server che si occupa dell’accesso ai dati e implementa parte della logica applicativa e garantisce l’integrità della base dati. La sicurezza dei dati viene garantita a livello di sistema operativo e a livello di Dbms o entrambi, con la possibilità di utilizzare connessioni cifrate e sicure.
“Da quest’anno utilizziamo anche lavagne interattive multimediali (fornite da Test Point) che, abbinate a un sistema di videoconferenza e di scambio online di dati, consentono agli studenti di seguire lezioni e seminari a distanza, non solo in vista degli esami ma per arricchire e migliorare la propria formazione”, evidenzia Bertacchini che ci tiene a sottolineare l’attenzione dell’Università sia al livello di servizio offerto agli utenti, sia alla proposta educativa. “La nostra formazione trova nelle tecnologie un supporto che consente di accedere alle lezioni in qualsiasi momento e luogo e di avere un tutor online sempre disponibile ma gli esami vanno poi sostenuti come in una qualsiasi altra Università (gli studenti possono contare su una struttura ricettiva con 270 camere e tutti i servizi tipici dei Campus universitari)”. Attualmente eCampus conta 5 facoltà (Ingegneria, Lettere, Economia, Psicologia, Giurisprudenza) e 13 corsi di laurea attivi (il più recente, ingegneria gestionale, è stato attivato a luglio 2010).

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5