Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cézanne: l’HRM…on demand

pittogramma Zerouno

Cézanne: l’HRM…on demand

02 Mag 2004

di Elisabetta Bevilacqua

Grazie a un nuovo modello di fornitura, la soluzione per la gestione delle risorse umane frutto della collaborazione fra il Gruppo Byte e Cèzanne Software, diventa a portata anche delle medie imprese

Un’attenta gestione delle risorse umane sta diventando condizione sempre più necessaria anche in aziende di media dimensione. Collocare le persone giuste al posto giusto e trattenere nell’impresa gli elementi più qualificati, incentivandoli se necessario, è un compito che sta diventando sempre più difficile. Occorre una conoscenza approfondita e strutturata delle professionalità e delle competenze, anche maturate in precedenti esperienze, presenti in azienda e, partendo da un tale inventario, verificare l’allineamento fra i bisogni che le scelte di business e di tipo organizzativo richiedono e le competenze presenti.
Definite le strategie per superare l’eventuale gap tra bisogni e disponibilità, si dovrà a questo punto disporre di strumenti per avviare e gestire i processi di selezione e i programmi di formazione; per valutare le prestazioni e analizzare le remunerazioni; per realizzare simulazioni e report.
La suite Cézanne, frutto della collaborazione tra il Gruppo Byte (www.bytesh.it) e Cézanne Software (www.cezannesw.com), offre da tempo tutte queste funzionalità alle imprese medio-grandi; la notizia è che ora diventa disponibile anche in una logica on demand. Questo significa che non occorre più fare l’investimento iniziale per l’acquisto del prodotto e dell’eventuale piattaforma hardware, che per molte imprese rappresenta un vincolo insormontabile: la nuova opzione prevede infatti la disponibilità immediata del software al solo costo iniziale di setup (un esborso ‘una tantum’, che parte da 12mila euro), più un canone mensile di base di 1.200 euro. L’avvio della soluzione (compreso il caricamento iniziale dei dati) è responsabilità di Byte, così come le successive fasi di gestione e manutenzione del software, mentre la disponibilità per l’azienda utente dell’applicazione è garantita via Intranet.
“La scelta di rendere disponibile la suite Cèzanne anche in una logica di fruizione on demand – dichiara Armando Mantovani, direttore marketing strategico e alleanze del Gruppo Byte – fa parte della strategia del Gruppo di ampliare il proprio mercato alle aziende di media dimensione avviata con lancio di Easypert, ed è pensata per rendere disponibile una soluzione alle problematiche di gestione e amministrazione del personale anche a questa fascia di imprese”.
Una fascia che rappresenta lo ‘zoccolo duro’ dell’economia italiana e alla quale Byte intende rivolgersi con proposte commerciali segmentate per imprese sino a 200, sino a 350 e sino a 500 dipendenti.
“Questa modalità di fruizione può però essere utilmente adottata anche dalle molte filiali italiane di gruppi multinazionali, che devono gestire professionalità di alto profilo, come nei casi del settore farmaceutico e di quello finanziario”, aggiunge Mantovani, che infine sottolinea come la nuova modalità possa infine rappresentare una opportunità interessante anche per le imprese di fascia superiore (sopra i 500 dipendenti) che possono verificare immediatamente le funzionalità della soluzione e decidere eventualmente di acquisirla in una fase successiva.

Elisabetta Bevilacqua
Giornalista

Sono attiva dal 1989 nel giornalismo hi-tech, dopo esperienze in uffici studi di grandi gruppi e di formazione nel settore dell’informatica e, più recentemente, di supporto alle startup. Collaboro dal 1995 con ZeroUno e attualmente mi occupo soprattutto di trasformazione digitale e Industry 4.0, open innovation e collaborazione fra imprese e startup, smart city, sicurezza informatica, nuove competenze.

Articolo 1 di 5