Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Checkpoint Systems: così l’Rfid permette di aumentare le vendite in negozio

pittogramma Zerouno

News

Checkpoint Systems: così l’Rfid permette di aumentare le vendite in negozio

03 Mag 2018

di Redazione

InterACT consiste in una serie di soluzioni interattive che sfruttano i dati raccolti per fornire ai clienti indicazioni e informazioni aggiuntive sui vari prodotti, migliorando l’esperienza d’acquisto

Per rendere sempre più coinvolgente per gli utenti l’esperienza all’interno del negozio, Checkpoint Systems ha lanciato InterACT, una gamma di soluzioni che, sfruttando il potenziale della tecnologia Rfid, permette al retailer di aumentare le vendite.

Nel mondo di oggi, sempre più digitale, i consumatori esigono di vivere esperienze più piacevoli all’interno dei negozi. Questa tendenza si rispecchia direttamente nella diffusione di punti vendita sempre più sofisticati e dotati di tecnologie innovative, come ad esempio chioschi, schermi interattivi, realtà aumentata, specchi intelligenti, e molto altro allestito dalle aziende che vogliono dal canto loro aumentare il proprio business e la loro competitività.

InterACT di Checkpoint Systems consiste in una serie di soluzioni interattive che sfruttano i dati raccolti, tramite i tag con tecnologia RFID posti sugli articoli – gli stessi dati di valore aggiunto che finora venivano utilizzati principalmente ai fini di migliorare l’accuratezza dell’inventario. Le nuove soluzioni permettono oggi agli attori del mondo retail di utilizzare tali dati per fornire ai clienti indicazioni e informazioni aggiuntive su un prodotto, migliorando l’esperienza d’acquisto. Quindi, le nuove soluzioni sono in grado di rilevare quando un cartellino RFID si trova nelle vicinanze e forniscono ai clienti informazioni sul prodotto tramite semplici schermi touch, indicando anche i diversi colori e le taglie disponibili in negozio. InterACT permette ai clienti all’interno del negozio, per esempio, di individuare altri articoli simili o che possano completare l’outfit, piuttosto che aumentare le potenziali opportunità di utilizzo del prodotto che essi stanno per acquistare, incrementando quindi per il retailer le opportunità di vendita.

InterACT è disponibile con una vasta gamma di accessori che permettono di posizionarlo nell’area di vendita, all’interno nei camerini o su supporti più piccoli installati sui tavoli da esposizione. Inoltre, è stata sviluppata anche una versione per dipendenti, con l’intento di mettere a disposizione del personale del punto vendita una soluzione mobile che consentisse loro di fornire un servizio migliore ai clienti, avendo sempre a disposizione una serie di informazioni su prodotti e accessori.

Alberto Corradini, Country Manager Italia di Checkpoint Systems, ha commentato: “È vero più che mai che i punti vendita abbiano l’esigenza di evolversi per poter soddisfare le richieste sempre più sofisticate dei consumatori di oggi. L’esperienza all’interno del negozio è strettamente collegata al successo dell’azienda, in termini più globali di crescita del business e, 4 clienti su 5 affermano di non ritornare nello stesso posto dopo aver avuto un’esperienza negativa. InterACT offre una modalità, unica sul mercato, di utilizzare i dati RFID e permette di offrire user experience più coinvolgenti, rendendo i clienti stessi più soddisfatti e favorendo quindi direttamente l’incremento delle vendite”.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Checkpoint Systems: così l’Rfid permette di aumentare le vendite in negozio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4