Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Contact Center: la unified comunication di Interactive Intelligence

pittogramma Zerouno

Contact Center: la unified comunication di Interactive Intelligence

02 Apr 2008

di Nicoletta Boldrini

Bizmatica, unico partner italiano della statunitense specializzata in piattaforme di contact center e telefonia Ip, propone al mercato italiano la nuova release della soluzione targata Interactive Intelligence, pensata in chiave “all-in-one” per facilitare la gestione integrata delle comunicazioni

ZeroUno ha incontrato a Milano, in occasione di un media tour, Joe Staples (nella foto), vice president business development di Interactive Intelligence, giunto in Italia per presentare i risultati aziendali, l’evoluzione della nuova versione 3.0 della piattaforma software per le comunicazioni aziendali e la partnership quasi decennale con la società di soluzioni Ict Bizmatica.
“Il settore dei contact center è saturo ormai da anni” esordisce Joe Staples, “ma la nostra azienda ha avuto la forza di crescere grazie allo sviluppo di una architettura fondata su soluzioni software aperte, modulari, integrate in un’unica piattaforma che ci permette di distinguerci da altri vendor che propongono soluzioni “hardware centriche”, multi-box, basate su sistemi proprietari”. E c’è da credergli visti i risultati: la società ha chiuso il 2006 con un fatturato di oltre 83 milioni di dollari (il 25% del quale realizzato in Paesi Emea, Sud Africa e Middle East), in crescita del 32%; nel 2007 si è aggiudicata nuovi contratti per un valore di oltre 1 milione di dollari ed ha raggiunto più di 2.500 clienti fra imprese e contact center; sempre nel 2007, l’azienda è entrata a far parte delle imprese Leader nel Quadrante Magico del Report annuale sui Contact Center di Gartner.
Ma a rafforzare la posizione di Interactive Intelligence, secondo quanto ci spiega Staples, anche l’impegno nell’ambito della migrazione verso la voce su IP.
“Abbiamo ottenuto risultati davvero molto soddisfacenti in questo settore – dice Staples. – Abbiamo avuto una crescita del 35% a fronte di un incremento del mercato VoIP che, negli Stati Uniti, si è attestato al 25%. Crediamo inoltre che tale crescita proseguirà con il lancio della nuova versione della piattaforma integrata di contact center che racchiude numerose nuove funzionalità e miglioramenti in termini di sicurezza, integrazione, semplificazione del deployment e mobilità”.
L’approccio architetturale scelto da Interactive Intelligence è di tipo “all-in-one”. “I vantaggi che queste soluzioni offrono rispetto a quelle multi-point”, spiega Staples, “sono molteplici. Innanzitutto, garantiscono l’implementazione dello stesso nucleo di applicazioni con l’uso di una singola interfaccia; sono semplici ed intuitive, perciò sono minori i requisiti di supporto e anche la gestione e l’accesso ai dati risultano molto più facili”.  I principali aggiornamenti della release 3.0 sono orientati a fornire un supporto ai progetti di unified communication delle aziende. “Abbiamo posto particolare attenzione alla mobility – precisa Staples – integrando la gestione della comunicazione mobile con le tradizionali comunicazioni enterprise”.
In Italia, la soluzione verrà implementata da Bizmatica, Elite partner di Interactive Intelligence.  Paolo Bonetto (nella foto), direttore generale Bizmatica Sistemi, parlando della strategia di vendita della soluzione dice: “Le infrastrutture per le comunicazioni aziendali rappresentano ormai un’area cruciale delle organizzazioni, soprattutto medio grandi, dove la gestione della comunicazione integrata e unificata rappresenta, in molti casi, un valore di business; soprattutto laddove la mobilità e l’esternalizzazione sono “fenomeni” sempre più crescenti che una soluzione come quella proposta da Interactive Intelligence può ben supporare”.

Nicoletta Boldrini

Giornalista

Articolo 1 di 5