Huawei, tutte le novità dall’Industrial Digital Transformation Summit

pittogramma Zerouno

News

Huawei, tutte le novità dall’Industrial Digital Transformation Summit

Il vendor ha progettato nuove soluzioni per data center “full-stack” e campus intelligenti, progettate per accelerare la trasformazione digitale e lo sviluppo del business in chiave sostenibile

22 Mar 2022

di Redazione

Huawei ha presentato nuove soluzioni per data center e campus intelligenti durante l’Industrial Digital Transformation Summit che si è svolto nell’ambito del Mobile World Congress di Barcellona 2022.

Nello specifico, durante il suo intervento, Li Peng, Presidente, Huawei Europe, ha sottolineato come la trasformazione digitale e la salvaguardia ambientale siano argomenti chiave per il futuro. Negli ultimi decenni, l’azienda ha concentrato i propri sforzi nella riduzione del consumo energetico e delle emissioni di carbonio attraverso una continua innovazione nella propria gamma di prodotti e soluzioni.

Durante l’evento, Chen Banghua, Vice Presidente, Huawei Enterprise Business Group, ha annunciato nuove soluzioni per data center “full-stack” e campus intelligenti. Chen ha anche illustrato le più recenti best practice di trasformazione digitale nei settori dell’energia, della finanza, dei trasporti e di molti altri settori.

Huawei fornisce diverse tipologie di prodotti e soluzioni, dall’infrastruttura dei data center fino ai dispositivi ICT, passando per le piattaforme cloud, per consentire la convergenza software-hardware, la collaborazione trasversale nella produzione e molte altre innovazioni. Con l’obiettivo di implementare data center agili, efficienti, affidabili e sostenibili, la soluzione Huawei presenta le seguenti caratteristiche ad elevato grado di innovazione.

In particolare, la piattaforma di gestione intelligente del cloud del vendor è stata pensata per un approvvigionamento efficace di varie risorse di potenza di calcolo. L’innovativa tecnologia DPU permette alla CPU di concentrarsi sui servizi di elaborazione, sprigionando così il pieno potenziale della potenza di calcolo e incrementando la capacità della macchina virtuale (VM) del 30%. Il modulo di archiviazione collabora anche con la rete NoF+ per ottenere il doppio delle prestazioni di archiviazione. L’innovativa sinergia DCI-DCN permette la gestione centralizzata della rete e la fornitura di servizi di tipo one-stop in pochi minuti, così da permettere di implementare reti di data center con la massima agilità ed efficienza.

Inoltre, la soluzione di disaster recovery (DR) “full-stack” offre un backup completo, dal singolo componente hardware all’intera piattaforma cloud. La soluzione affronta in modo flessibile le diverse esigenze di servizio, consentendo operazioni di servizio online non-stop 24 ore su 24. La sinergia storage-ottica consente infine di ridurre il tempo di commutazione del servizio del link active-active a 5 ms. Ciò permette il recupero del servizio di storage in 1 secondo così da essere completamente impercettibile per gli utenti.

Ancora, caratterizzata da un design innovativo ad altissima densità, la soluzione di raffreddamento convergente Huawei è stata pensata come soluzione per massimizzare l’efficacia del consumo energetico (PUE) riducendo così il consumo energetico annuale di oltre il 14%. Al tempo stesso, la sala apparecchiature modulare prefabbricata riduce il tempo di consegna di oltre il 70% e non crea rifiuti di costruzione in loco, salvaguardando così l’ambiente.

Huawei ha, inoltre, rinnovato e aggiornato il sistema ufficio, l’architettura di rete e la sala apparecchiature IT, così come i tre moduli principali dell’infrastruttura ICT del campus. Ciò permette di accelerare l’aggiornamento e la trasformazione digitale dei campus, offrendo così servizi di campus più efficienti, accessibili e sostenibili.

In particolare, le soluzioni AirEngine Wi-Fi 6 e IdeaHub di Huawei collaborano tra loro grazie ad algoritmi multimediali, consentendo così l’accesso rapido alle riunioni, la proiezione dello schermo in modalità wireless e le videoconferenze con video 4K, audio Hi-Fi, il tutto con un semplice click e latenza zero.

Per quanto riguarda il rinnovo dell’architettura di rete campus: basata sull’innovativa tecnologia di trasmissione mista a lunga distanza (wireless, cavo in rame e ottica), la soluzione di Huawei vuole offrire comunicazioni e alimentazione ad alta velocità per i dispositiv remoti.

La soluzione ridefinisce l’architettura semplificata per le reti dei campus di nuova generazione semplificando l’architettura di rete da tre livelli a due. Inoltre, migliora l’efficienza energetica della sala apparecchiature di aggregazione e dell’intera rete, così come riduce del 38% il costo totale di proprietà (TCO).

Infine, le tradizionali sale apparecchiature IT devono affrontare problematiche legate all’approvvigionamento di hardware disperso e il consumo di energia elevato. Basata sul design preconfigurato all-in-one, la soluzione Huawei integra tutti i moduli ICT del campus (informatica, archiviazione, rete, alimentazione, eccetera) per realizzare una sala apparecchiature IT iper-convergente. Un singolo cabinet può quindi fungere da data center indipendente. Tale design all-in-one riduce i tempi di consegna del sistema dell’88% e il consumo energetico complessivo del 58%.

Concentrandosi su questi due scenari principali, Huawei integra ampiamente l’ICT con i trend del settore e le esigenze aziendali dei clienti nello sviluppo della propria gamma di prodotti e soluzioni all’avanguardia con scenari per ogni tipo di settore, come ad esempio quella dell’energia, dei trasporti e della finanza.

Nel settore petrolifero e del gas, la gestione delle condutture è da sempre molto impegnativa a causa del complesso tema della sicurezza, degli elevati costi di manutenzione, della bassa efficienza delle ispezioni e del monitoraggio dei punti ciechi.

Nel settore dei trasporti, i tradizionali sistemi di comunicazione su rotaia urbana soffrono di larghezza di banda ridotta, frequenti perdite di pacchetti nella trasmissione di dati in tempo reale e implementazione inefficiente del sistema. Di conseguenza, molti sistemi che necessitano di una larghezza di banda più ampia non sono stati implementati, come i Sistemi di Informazione sui Passeggeri (PIS). Per questo motivo, la soluzione di comunicazione Wi-Fi 6 train-to-ground di Huawei, alimentata da una serie di tecnologie all’avanguardia, assicura una larghezza di banda massima di 1,4 Gbit/s per i treni che si muovono a una velocità di 160 km/h. Inoltre, la soluzione supporta una cessione dei terminali rapida entro 30 ms, garantendo così operazioni ferroviarie urbane sicure e prive di spiacevoli interruzioni. L’architettura all-in-one è facile da implementare e configurare, riducendo così del 67% i tempi di fornitura del servizio.

Nel settore finanziario, gli istituti bancari si trovano a dover affrontare problemi di traffico, servizi e dati causati da rapidi aggiornamenti e modifiche dei servizi finanziari. I data center legacy, implementati sulla base di un’architettura non cloud, hanno infatti una capacità di servizio limitata e non sono in grado di supportare efficacemente la rapida implementazione di servizi innovativi oltre che l’inarrestabile crescita del traffico dei servizi. Per far fronte a queste sfide, sempre più banche stanno migrando i loro sistemi core dall’architettura centralizzata tradizionale a quella più avanzata caratterizzata da un approcccio distribuito. Pertanto, con l’obiettivo di supportare i propri clienti finanziari, Huawei fornisce una solida base cloud per le banche tradizionali per avviare la loro trasformazione digitale, mentre supporta le banche digitali nell’implementazione delle proprie piattaforme ad alta affidabilità, consentendo così l’innovazione su larga scala e multi-scenario nell’intero settore.

Al termine del summit, Huawei ha proposto un’iniziativa a sostegno della sostenibilità che prevede di sfruttare un’innovativa tecnologia di risparmio energetico per migliorare ulteriormente l’efficienza dei prodotti ICT e promuovere lo sviluppo a basse emissioni di carbonio.

L’iniziativa comprende tre pratiche principali: accelerare lo sviluppo delle energie rinnovabili, digitalizzare la gestione dell’energia tradizionale e consentire lo sviluppo del business sostenibile attraverso le nuove tecnologie e la trasformazione digitale.

In futuro, Huawei proseguirà nel suo impegno volto a sviluppare soluzioni innovative per diversi scenari di settore, implementando infrastrutture ICT semplificate, sostenibili e intelligenti, favorendo lo sviluppo sostenibile attraverso prodotti e soluzioni ICT e implementando sistemi “Digital Twin”.

Fornirà inoltre un’esperienza di servizio ottimale, aumenterà l’efficienza della produzione, accelererà la trasformazione digitale e sostenibile delle industrie e creerà nuovo valore insieme a clienti e partner.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Backup
Huawei, tutte le novità dall’Industrial Digital Transformation Summit

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4