Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Cisco, processore di rete per l’Internet of Everything

pittogramma Zerouno

Cisco, processore di rete per l’Internet of Everything

02 Ott 2013

di Redazione

nPower x1 si caratterizza per throughput reale di 400 Gigabit al secondo (Gbps) da un unico chip e controllo programmabile a elevate prestazioni

Cisco ha presentato nPower x1, un processore per reti programmabili scalabile, progettato specificatamente per potenziare l’Internet of Everything (IoE), a fronte della sempre maggiore interconnessione tra le persone, i processi, i dati e le cose.

Si prevede che, nel prossimo decennio, andranno online trilioni di “eventi di rete” avanzati, e per far fronte a ciò il processore di Cisco fornisce nuovi livelli di prestazioni e larghezza di banda, così come controllo programmabile utilizzando Api aperte e funzionalità avanzate di elaborazione.  

In grado di raggiungere prestazioni multi-terabyte e gestire trilioni di transazioni, nPower è stato creato specificatamente per l’Sdn (software-defined networking), permettendo la riprogrammazione “on-the-fly” per ottenere nuovi livelli di agilità del servizio e un’attività di rete semplificata.

Caratterizzano la soluzione un throughput reale di 400 Gigabit al secondo (Gbps) da un unico chip, controllo programmabile a elevate prestazioni per gestire centinaia di milioni di transazioni al secondo, 4 miliardi di transistor su un unico chip.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Api
N
Networking
R
Rete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3