Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Favorire la collaborazione condividendo… file Excel

pittogramma Zerouno

Digital360 Awards 2017

Favorire la collaborazione condividendo… file Excel

01 Nov 2017

di Valentina Bucci

La soluzione consente ai manager che organizzano i processi aziendali sui fogli Excel di condividere i fogli con altri su mobile, e di creare applicazioni e strumenti di lavoro, senza rivolgersi all’IT. È la soluzione proposta da Eqproject arrivata finalista ai Digital360 Awards 2017

È cosa nota il diffuso utilizzo di Excel all’interno delle imprese a supporto dei più svariati processi aziendali. Come spiega Fabio Faieta, Ceo, Eqproject, spesso sono i manager che, sfruttando la familiarità che hanno con lo strumento, creano autonomamente fogli di lavoro destinati a diffondersi in azienda, a essere visionati e modificati da più persone e a diventare nel tempo parte integrante dei processi aziendali; “Quando si verifica questa situazione – sottolinea Faieta – generalmente viene chiesto all’IT [per evitare i problemi che un utilizzo condiviso e non regolato dei fogli Excel può generare-ndr] di sviluppare dei sistemi web simili a questi fogli di lavoro [ma immuni dagli stessi problemi poiché pensati per gestire le dinamiche di collaboration e lavoro ‘a più mani’ descritte – ndr]”: lo sviluppo di tali strumenti, che subentrano a sostituire i fogli Excel “imitandone” le funzionalità, richiede tuttavia tempi e costi di sviluppo non indifferenti.

Figura 1 – Vantaggi per il manager e per gli utenti del Foglio Excel

Come favorire la collaborazione utilizzando file Excel

ShareXLS di Eqproject si propone di favorire la collaboration ma evitare l’intervento degli sviluppatori mettendo fin da subito il manager nella condizione, autonomamente, di condividere con altri utenti nel modo corretto (ovvero in primis evitando scambi di email) il file Excel che ha creato: “Il foglio viene caricato direttamente sul web – spiega Faieta – e con pochi click viene messo a disposizione dei collaboratori”.

Fater (azienda italiana, joint venture paritetica fra Procter & Gamble e Gruppo Angelini) ha introdotto l’utilizzo di ShareXLS nell’ambito del reparto di Quality Assurance a supporto della gestione delle non conformità dei prodotti. Prima dell’intervento di Eqproject più file Excel, sul quale varie figure aziendali, dagli agenti ai responsabili dell’assistenza clienti, dovevano intervenire, passavano di mano in mano tramite l’invio di e-mail ed erano oggetto di numerose operazioni di copia e incolla.

Oggi, grazie all’introduzione della soluzione:

  • le parti coinvolte possono accedere al file condiviso anche da mobile;
  • a favorire il modello della data enterprise, le informazioni nel file Excel sono a disposizione anche degli altri sistemi aziendali (es. Sap);
  • si evitano rallentamenti nei processi perché quando un utente non inserisce l’informazione attesa nel foglio riceve automaticamente via mail un reminder.

Tra i benefici che l’azienda può riscontrare (una panoramica nella figura), oltre ovviamente all’ottimizzazione dei processi aziendali e all’azzeramento dei costi per lo sviluppo di soluzioni “surrogate” al foglio Excel, Faieta ricorda le maggiori garanzie sul piano della tracciabilità e qualità dell’informazione (dei flussi guidati agevolano l’inserimento dei dati e in generale si riducono gli errori generati da una scorretta condivisione del file) e della data security: ShareXLS prevede che ogni figura aziendale possa accedere solo ai dati relativi alla propria area di competenza.

Presentato da Eqproject

Implementato presso Fater Spa

Per ulteriori informazioni visita la pagina del progetto sul sito dedicato ai Digital360 Awards 2017

Valentina Bucci

Giornalista

Giornalista pubblicista, per ZeroUno scrive dei cambiamenti che la digitalizzazione sta imponendo alle imprese sul piano tecnologico, organizzativo, culturale e segue in particolare i temi: Sicurezza Informatica, Smart Working, Collaboration, Big data, Iot. Master in Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza (Università di Ferrara), laurea specialistica in Culture Moderne Comparate (Università di Bergamo).

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Collaboration
Digital360 Awards
Favorire la collaborazione condividendo… file Excel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4