Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Microsoft lancia la prima app in ambito pediatrico-ospedaliero

pittogramma Zerouno

Microsoft lancia la prima app in ambito pediatrico-ospedaliero

23 Dic 2013

di Redazione

Realizzata dal partner Key To Business in collaborazione con l’Ospedale Meyer di Firenze, la app Dps DailyNotes è dedicata ai bambini con malattie neurologiche e serve a raccogliere informazioni utili sul comportamento dei pazienti al fine di migliorare cura e ricerca

Firenze Dps DailyNotes è la prima app su Windows Phone e Windows 8 realizzata in ambito pediatrico-ospedaliero, realizzata gratuitamente da Key To Business, system integrator e software developer partner di Microsoft Italia, in collaborazione con l’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze all'interno di un progetto dedicato ai bambini con malattie neurologiche.

La nuova applicazione permette di raccogliere sul servizio di cloud storage SkyDrive dati utili al miglioramento della cura e alla ricerca medica, consentendo di creare uno storico dei comportamenti e delle manifestazioni cliniche dei bambini rispetto a stimoli ambientali e terapia. Il progetto aiuta quindi sia i genitori nel monitoraggio dei piccoli, sia medici e ricercatori nello studio della patologia. L'obiettivo è andare oltre gli aspetti psicoeducativi, per affrontare quelli medici e farmacologici, nella consapevolezza che l'estrema complessità delle malattie neurologiche richieda un approccio multidisciplinare.

“Questa iniziativa – spiega il professor Renzo Guerrini, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’Aou Meyer – apre una dimensione innovativa nell’interazione fra le famiglie dei piccoli pazienti e i medici e ricercatori che li seguono, consentendo una raccolta molto puntuale di informazioni cliniche dettagliate, utilizzabili per migliorare le cure ed elaborare dati per la ricerca. Il processo è anche istruttivo per le famiglie, che apprendono quali sono gli eventi che necessitano di maggior attenzione medica distinguendoli da quelli meno rilevanti”.

“Il progetto conferma uno dei principi chiave alla base dell’impegno di Microsoft per la Sanità – afferma Paolo Valcher, Direttore mercato Sanità di Microsoft Italia -, ovvero che la tecnologia può avere un impatto reale sulla salute di ciascuno e fare la differenza per la società ottimizzando il livello di servizio. Le App e i dispositivi mobili possono infatti essere impiegati in molteplici ambiti semplificando e ripensando il dialogo tra i medici e i pazienti. Questa applicazione in sanità sta offrendo un supporto concreto alle moltissime famiglie che in Italia devono affrontare il sempre più diffuso problema dell’autismo, semplificando la raccolta di informazioni tra genitori e medici”.

L'applicazione in dettaglio

L’app offre molteplici funzionalità fruibili dopo aver compilato la Configurazione Paziente con i dati anagrafici e i dettagli sulla patologia. Nella Scheda Terapia è possibile indicare la terapia assegnata dal medico curante associando uno o più medicinali e posologie. La Gestione Medicinali permette di gestire una serie di farmaci pre-caricati nell’app ed eventuali nuove occorrenze. La Scheda Crisi consente di registrare informazioni utili di eventi parossistici al medico curante, quali fattori scatenanti, durata, effetti indesiderati e contenuti multimediali come filmati realizzati nel corso della crisi o precedentemente archiviati. Grazie a un’interfaccia grafica intuitiva è possibile creare e modificare una Scheda Crisi in modo rapido e condividere automaticamente con un solo touch tutti i dati raccolti con il medico di riferimento per aggiornarlo sulle condizioni del paziente in tempo reale. Attraverso il Calendario è possibile accedere alle singole Schede Crisi compilate nel tempo. Dall’area Statistiche, è possibile accedere a una reportistica molto dettagliata, consultabile in forma grafica e tabellare, in cui sono riportate dimensioni di analisi, quali crisi per tipologia, per terapia, per fascia oraria e per medicinale.

“La tecnologia negli ultimi anni – ha dichiarato Riccardo D’Alessandri, Partner di Key To Business -, sta offrendo strumenti al mondo della Sanità che spesso vedono il loro primo utilizzo nella vita quotidiana. Dps Daily Notes è un progetto che permette di rendere un semplice smartphone uno strumento di comunicazione e controllo nella gestione delle patologie neurologiche. Grazie alla piattaforma cloud Windows Azure, siamo riusciti a sviluppare l’app in tempi molto rapidi e abbiamo beneficiato di un’interfaccia uniforme e di una soluzione di condivisione dati che consente di estendere la conoscenza anche ad altri specialisti europei”.

Oltre che per Windows e Windows Phone, Dps DailyNotes è anche disponibile per altri sistemi operativi e fruibile su smartphone e tablet basati su iOS e Android. L’app è scaricabile gratuitamente dai marketplace online.

Ulteriori dettagli sull’applicazione sono disponibili al link: http://dpsdailynotes.com/

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Microsoft lancia la prima app in ambito pediatrico-ospedaliero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3