Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TXT e-solutions e Shirtsdotnet.com: nasce il negozio virtuale per l’abbigliamento

pittogramma Zerouno

TXT e-solutions e Shirtsdotnet.com: nasce il negozio virtuale per l’abbigliamento

04 Lug 2006

di Elisabetta Bevilacqua

Sarà possibile allestire un negozio virtuale nel quale ciascun cliente, secondo i principi della mass customization, potrà acquistare un capo di abbigliamento personalizzando le misure e le caratteristiche in base alle proprie preferenze. E’ questo il risultato dell’allenza fra TXT e-solutions, azienda specializzata Demand e Supply Chain Management, e Shirtsdotnet.com, azienda belga specializzata in sistemi per realizzazione di abbigliamento su misura. Le due aziende  hanno infatti annunciato una partnership per promuovere sul mercato internazionale una nuova soluzione di mass customization.
L’integrazione spinta del negozio virtuale con i sistemi di Supply Chain Management di TXT permette di attivare in tempo reale la catena di fornitura e consegnare il prodotto al cliente in pochi giorni e allo stesso costo di un capo realizzato su larga scala.
I benefici derivanti da questo nuovo business model per l’azienda che lo adotterà saranno la riduzione o eliminazione delle scorte, l’assenza di perdite economiche per mancate vendite dovute a stock out, l’eliminazione degli sconti di fine stagione, la riduzione del time-to-market e del time to profit.
Michael Bijvoet, fondatore di Shirtsdotnet ha dichiarato: “E’ sempre più interessante poter offrire al cliente un capo di abbigliamento personalizzato: gli operatori del settore apparel retail intravedono la concreta possibilità di attrarre e fidelizzare una fascia di mercato giovane e con alta capacità di spesa. Attraverso la collaborazione con TXT, intendiamo mettere a disposizione dei nostri clienti sia l’esperienza finora acquisita sia la tecnologia abilitante”.
Filippo Brega, Partner Development Manager di TXT, ha aggiunto: “Fino a poco tempo fa la mass customization era stata presa in considerazione da un numero limitato di innovatori a livello mondiale, prevalentemente localizzati negli Stati Uniti, ma oggi il valore di questa proposta appare evidente anche ai retailer europei. La sfida è importante per tutto il settore e richiede interventi mirati sia verso il consumatore sia sulla catena di fornitura, le cui caratteristiche devono essere adeguate al nuovo modello di business. TXT, forte di una storia di innovazione nel settore della moda, è oggi certamente un partner unico e affidabile per i retailer che intendono sfruttare le opportunità offerte dalla mass customization”.

Elisabetta Bevilacqua
Giornalista

Sono attiva dal 1989 nel giornalismo hi-tech, dopo esperienze in uffici studi di grandi gruppi e di formazione nel settore dell’informatica e, più recentemente, di supporto alle startup. Collaboro dal 1995 con ZeroUno e attualmente mi occupo soprattutto di trasformazione digitale e Industry 4.0, open innovation e collaborazione fra imprese e startup, smart city, sicurezza informatica, nuove competenze.

Articolo 1 di 5