Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SCARICA IL QUADERNO CIO Conversations 2/2015 – Cio Prometeo digitale: alla guida dell’innovazione in azienda e nella PA

pittogramma Zerouno

SCARICA IL QUADERNO CIO Conversations 2/2015 – Cio Prometeo digitale: alla guida dell’innovazione in azienda e nella PA

18 Dic 2015

di Redazione

Nel secondo Quaderno CIO Conversations, frutto degli Incontri Ict 2015 svolti dalla Community Finaki a Mogliano Veneto dal 25 al 28 giugno, la trasformazione del ruolo del Cio, sia sotto l'aspetto della consulenza interna sia sotto quello della fornitura di servizi It per le Lob, rimane il punto centrale. Infatti una percentuale tra il 30% e il 40% di decision maker per l'It ritiene che sia doveroso ormai allinearsi alle necessità delle Lob e alle priorità strategiche dell'impresa.

Nel primo scenario, che riassume una delle sessioni pomeridiane degli Incontri Finaki di Mogliano Veneto, sono presenti alcune delle più significative esperienze vissute nel concreto dalle aziende per introdurre innovazione. Tra le imprese che hanno condiviso il loro vissuto aziendale troviamo Dallara Automobili, che puntando alle competenze delle proprie risorse umane e sulle esperienze maturate assieme ai clienti, ha sviluppato un software che materializzasse il processo innovativo realizzato; Enel, che ha realizzato una business unit dedicata all'innovazione con riporto diretto all'Amministratore Delegato; Snam, che ha creato un impianto metodologico con cui viene classificato il funnel dell'innovazione, attraverso il monitoraggio costante di start up; Unicredit, che negli ultimi 4 anni ha puntato all'ascolto del mondo esterno oltre alla capacità di rendere concrete idee innovative; Unipol, che con lo scouting e l'incubazione di start up punta su tre aree: sicurezza della persona, insurance tech e social innovation; Electrolux, che punta a raccogliere informazioni innovative utilizzando soluzioni tecnologiche collaborative come il crowdsourcing.

Seguono quindi due interviste ai rappresentanti dell'offerta, focalizzate sugli strumenti tecnologici e organizzativi necessari alla trasformazione digitale aziendale.

Il 2° Quaderno Cio Conversations, si chiude con il resoconto delle principali evidenze emerse nei ultimi 3 Workshop degli Incontri Ict Finaki:

– Workshop 5: Innovazione It: criteri di selezione degli investimenti It
– Workshop 6: C'è posto per il Cio umanista? Le competenze It necessarie per assimilare l'invasione digitale
– Workshop 7: Scenari organizzativi per l'It: equilibrio tra agilità ed affidabilità


Dal 2012, al tradizionale appuntamento si affianca il progetto editoriale sviluppato da Finaki-ZeroUno-NetConsulting il cui obiettivo è quello di supportare e dare visibilità, con la realizzazione dei Quaderni Cio Conversations, al dibattito che si svolge prima e durante l’evento all’interno della Community Finaki. Un’attestazione dell’importanza di questo contributo è sicuramente dimostrato dal patrocinio che l’Agenzia per l’Italia Digitale ha voluto riconoscere al progetto Finaki-ZeroUno-NetConsulting a partire dal 2013 e quello del Ministero dello Sviluppo Economico nel 2014.


Scarica subito il pdf del Quaderno Cio Conversations 2/2015

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2