Forum PA Sanità 2022, focus sulla digital health in Italia

pittogramma Zerouno

News

Forum PA Sanità 2022, focus sulla digital health in Italia

Durante le due giornate di eventi, il 26 e 27 ottobre, si svolgerà un confronto sulle sfide globali per la salute unite dal tema centrale “One health, digital”

11 Ott 2022

di Redazione

Il 26 e il 27 ottobre, presso il Talent Garden di Roma Ostiense e online sulla piattaforma di diretta di FPA si svolgerà Forum PA Sanità, l’evento dedicato all’innovazione sostenibile del sistema sanitario promosso da FPA e P4I-Partners4Innovation.

Una sanità più moderna e sostenibile in Italia, l’occasione per fare il punto della situazione

Più digitale e più inclusiva: questa la Sanità del futuro al centro della Missione 6 del PNRR, che con una dotazione di 15,6 miliardi di euro punta a rendere più moderne le strutture del Sistema Sanitario Nazionale, a garantire equità di accesso alle cure, a rafforzare la prevenzione e i servizi sul territorio promuovendo la ricerca. Ma a che punto siamo in questo percorso e quali sono le strategie e gli strumenti per realizzarlo? Su questo si confronteranno i protagonisti della sanità pubblica e privata a Forum PA Sanità 2022.

WHITEPAPER
Continuità delle attività in sicurezza: ecco come ottenere un workplace sanificato e protetto
Sanità

Appuntamento il 26 e il 27 ottobre presso il Talent Garden di Roma Ostiense e online sulla piattaforma di diretta di FPA: due giornate durante le quali decisori, policy maker, professionisti ed esperti del settore lavoreranno insieme guidati dal paradigma “One health, digital”. Se infatti, come ci ricorda proprio il PNRR, per rispondere alle sfide globali per la salute l’unica risposta possibile è l’approccio “One Health” (che mette insieme salute umana, salute animale, salute dell’ecosistema), in questo contesto diventa sempre più centrale l’uso competente della leva digitale.

A Forum PA Sanità 2022 sono in programma: gli Scenari, ossia convegni sui grandi temi di visione che interessano la salute globale con la partecipazione di istituzioni ed enti centrali; i Talk, cioè le tavole rotonde su temi di innovazione verticali; le Academy, ovvero presentazioni di soluzioni e buone pratiche; i Tavoli di lavoro, i momenti a porte chiuse per facilitare il dialogo pubblico-privato.

L’agenda delle due giornate dell’evento Forum PA Sanità 2022

Mercoledì 26 ottobre

Dalle 9.45 alle 11.45, Scenario “Connected care: il percorso di salute del cittadino in un contesto globale e integrato”. Come attuare concretamente la digitalizzazione per una sanità integrata e connessa? Focus sugli investimenti previsti dal PNRR per la digitalizzazione sanitaria e sulle prospettive di evoluzione e convergenza dei medical device, delle terapie digitali, delle App per la salute e il benessere, delle esperienze di Telemedicina, dei sensori ambientali e dei wearable device.

Dalle 14.30 alle 16.15, Scenario “Quale governance per una one health, digital?”.Nella Missione 6 del PNRR si parla di prospettiva ‘One Health’, un approccio che richiama la rapida evoluzione verso un sistema integrato, incentrato sulle necessità di assistenza e cura della persona, flessibile al cambiamento della domanda di salute da parte dei cittadini, nel quale processi clinici, prevenzione, stili di vita, scelte alimentari e sostenibilità ambientale siano tra loro connessi. Come verrà affrontato il tema della governance centrale? Arriveremo ad una governance partecipata e responsabile al posto della attuale frammentazione dei luoghi decisionali ed operativi? Quale il ruolo delle Regioni?

Giovedì 27 ottobre

Dalle 10.00 alle 11.45, Scenario “Health & Data Governance”. I rischi per la salute dell’uomo e del Pianeta possono essere affrontati in modo sistemico e trasversale sfruttando la nostra capacità di raccogliere, archiviare ed elaborare dati, con la prospettiva che diventino intelligenza collettiva a supporto delle decisioni. Un confronto su come la data governance possa abilitare un nuovo modello di salute interdisciplinare, connessa e predittiva.

Dalle 14.30 alle 16.15, Scenario “Quali competenze per la transizione digitale e organizzativa del sistema salute?”. Nel comparto della Sanità lavorano oltre 700mila persone, di cui più della metà sono medici e personale infermieristico. Secondo il Rapporto annuale 2020 dell’ISTAT, tra i medici il 60,4% degli uomini ha più di 55 anni, mentre quasi quattro su dieci superano i 60. Solo il 36% delle donne ha più di 55 anni e circa la metà ha un’età compresa tra 40 e 55 anni. Tra gli infermieri, uno su quattro è over 55 e l’età media è pari a 48,2 anni. È evidente che non stiamo parlando di nativi digitali. Come sostenere, quindi, una formazione che sia in grado di produrre le conoscenze e le competenze necessarie al miglior uso dell’innovazione tecnologica nei processi sanitari?

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Articolo 1 di 4