Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Survey su APM e Mobility: un fenomeno inarrestabile. I risultati spiegati da ZeroUno

pittogramma Zerouno

Survey su APM e Mobility: un fenomeno inarrestabile. I risultati spiegati da ZeroUno

29 Set 2014

di Redazione

La diffusione di device mobili come strumenti dai quali fruire di informazioni, applicazioni, servizi e con i quali ripensare completamente anche i modelli organizzativi e di approccio al mercato delle aziende, è un fenomeno inarrestabile. Serve quindi una forte capacità di controllare, monitorare le applicazioni end to end, dai sistemi aziendali fino al device dell’utente, perché queste siano in grado di garantire un’efficace customer experience. Gli impatti sui sistemi informativi sono molto forti.
A confermarlo i risultati della ricerca “Application Performance Management per la Mobility” realizzata da ZeroUno. Le aziende partecipanti indicano come la Mobility sia attualmente il principale driver tecnologico che sta generando il maggiore impatto a livello di parco applicativo. A raccontare le principali evidenze della survey, il direttore di ZeroUno, Stefano Uberti Foppa, durante il convegno PerformDay 2014 di Compuware, insieme a diversi esponenti di primarie aziende in cui le APM hanno rivoluzionato e migliorato il business.

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti. Lo scopo di questa evoluzione va ricercato nell’esigenza di creare molteplici opportunità di trasmissione di informazioni e di confronti con operatori e aziende sul mercato per monitorare nel concreto le criticità le aspettative, i progetti Ict realizzati per supportare lo sviluppo del business d’impresa. Target: CIO (Chief Information Officer), responsabili di sistemi informativi, manager IT e manager business di funzione, consulenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Apm

Articolo 1 di 4