Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sicurezza: amministratori It in regola con le norme grazie ad Aipsi

pittogramma Zerouno

Sicurezza: amministratori It in regola con le norme grazie ad Aipsi

25 Feb 2009

di Riccardo Cervelli

Sempre maggiori sfide da parte della cybercriminalità, ma anche nuove normative a cui ottemperare. È un momento caldo per le aziende, sul fronte sicurezza. È lo è, ovviamente, anche per gli amministratori di sistema e i responsabili della security, chiamati ad aumentare la loro capacità di prevenire e mitigare i rischi, da una parte, e garantire la compliancy della propria azienda alle regole imposte dall’esterno, dall’altra.
A queste esigenze continuano a venire incontro le attività di Aipsi (Associazione Italiana Professionisti della Sicurezza Informatica), che prevedono il rilascio di certificazioni di grande interesse quali LoCsi e LoCsi-Pmi, orientate rispettivamente ai professionisti della sicurezza It e al gestore di sistemi informativi di piccole e medie imprese. Nei prossimi mesi, a Milano e Roma, sono in programma nuovi corsi ed esami. L’ottenimento delle certificazioni LoCsi si rivela particolarmente interessante in questo momento in cui le aziende si trovano a dover ottemperare a una nuova normativa emessa dal Garante della Privacy, che fra i primi punti indica: “L’attribuzione delle funzioni di amministratore di sistema deve avvenire previa valutazione delle caratteristiche di esperienza, capacità e affidabilità del soggetto designato, il quale deve fornire idonea garanzia del pieno rispetto delle vigenti disposizioni in materia di trattamento (dei dati personali, ndr), ivi compreso il profilo relativo alla sicurezza”.
Per maggiori informazioni consultare il sito www.aipsi.org nell’area “Certificazioni LoCsi”.

Riccardo Cervelli
Giornalista

57 anni, giornalista freelance divulgatore tecnico-scientifico, nell’ambito dell’Ict tratta soprattutto di temi legati alle infrastrutture (server, storage, networking), ai sistemi operativi commerciali e open source, alla cybersecurity e alla Unified Communications and Collaboration e all’Internet of Things.

Articolo 1 di 5