Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Data center più compatti e performanti contro la recessione

pittogramma Zerouno

Data center più compatti e performanti contro la recessione

20 Ott 2009

di ZeroUno

Secondo il nuovo sondaggio globale sui data center, commissionato da CommScope con il contributo di Brocade, Eaton e Intel, un terzo (32%) di tutte le società intervistate in tutto il mondo sta progettando o costruendo nuovi data center, mentre 4 su 5 (83%) data center continuano a usufruire di investimenti in infrastrutture e progetti tecnologici.
Il sondaggio ha evidenziato anche i seguenti dati.
Quasi due terzi (65%) dei 730 professionisti It di 54 Paesi intervistati ha dovuto comunque dimostrare al top management uno specifico ritorno sull'investimento prima che i progetti proposti di data center fossero approvati. Il sondaggio mostra che prestazioni e qualità dell'infrastruttura del data center sono caratteristiche fortemente apprezzate. Prestazioni e facilità di manutenzione incidono sulle decisioni di acquisto più del prezzo (rispettivamente per il 62% e 54% contro il 50% dell'ultimo).
I data center continuano a essere oggetto di investimenti in tecnologie di risparmio energetico e dello spazio, come i server blade, che sono più compatti e consumano meno dei tipi precedenti, e la virtualizzazione che consente di eseguire più applicazioni su ciascun server. I data center passano a soluzioni di banda più ampia per ridurre il volume dei cavi. I server blade possono ridurre la complessità della gestione dei cavi rispetto ai server ottimizzati su rack. Il 30% sta già impiegando nuove soluzioni di connettività a 10Gb/s per il backbone della rete e un altro 46% prevede di farlo nei prossimi tre anni. Fra le aziende intervistate che stanno installando nuovi cavi in fibra nei loro data center, è netta la preferenza per le fibre multimodali da 10G e 40/100G ottimizzate al laser, con il 31% dei data center che installano Om3 e il 19% Om4.
Nei segmenti di rete orizzontali, il 21% utilizza soluzioni 10Gb/s su rame e un altro 48% prevede di passare a questa tecnologia nei prossimi tre anni. I nuovi cavi in rame ad alte prestazioni, conformi agli standard della Categoria 6A/Classe EA, rappresentano un'opzione di facile installazione per data center ad alte prestazioni.

ZeroUno

Articolo 1 di 5