Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Così HPE Primera supporta le applicazioni mission critical

pittogramma Zerouno

News

Così HPE Primera supporta le applicazioni mission critical

La nuova piattaforma per lo storage mission critical fa leva sulla Intelligent Data Platform di HPE per fornire alti livelli di semplicità, disponibilità e prestazioni

08 Lug 2019

di Redazione

HPE Primera è la nuova piattaforma per lo storage mission critical presentata da Hewlett Packard Enterprise. L’obiettivo con cui è stata realizzata questa soluzione è far compiere un ulteriore passo avanti alla HPE Intelligent Data Platform, un portafoglio di prodotti e soluzioni che intende accelerare le performance applicative, trasformare la gestione dei dati, sfruttare l’agilità di ogni genere di cloud e rendere efficaci le aziende sbloccando gli insight nascosti all’interno dei dati in tempo reale.

HPE Primera fa leva su HPE InfoSight, l’avanzata piattaforma di intelligenza artificiale dedicata alle operazioni IT, per offrire novità come per esempio il 93% di abbattimento del tempo dedicato alla gestione storage (rispetto ai sistemi storage array di precedente generazione del produttore), o la capacità di prevedere e prevenire inconvenienti, e anche l’accelerazione delle performance applicative.

“L’intelligence – ha dichiarato Milan Shetti, SVP e General Manager di HPE Storage – cambia tutto. Le aziende hanno oggi bisogno di un approccio fondamentalmente nuovo alle operazioni infrastrutturali abbinato a una strategia dati intelligente. HPE Primera fa leva sulla Intelligent Data Platform di HPE per fornire livelli senza paragoni di semplicità, disponibilità e prestazioni nelle applicazioni mission-critical affinché le aziende possano concentrarsi sul mettere a frutto i dati per far crescere le loro attività”.

Le caratteristiche di HPE Primera

La soluzione è stata realizzata da HPE all’insegna della semplicità: semplice da installare, gestire e aggiornare (grazie al sistema services-centric che separa i servizi dati in modo che possano essere implementati, aggiornati o riavviati indipendentemente l’uno dall’altro); può essere fruita sotto forma di servizio con un’esperienza completamente gestita e pagata solamente per quel che viene effettivamente utilizzata attraverso HPE GreenLake. Per chi vuole invece acquistare la soluzione, l’esperienza di possesso è trasformata da Timeless Storage for HPE Primera, una soluzione che mette fine agli aggiornamenti integrali dei sistemi: i clienti possono infatti aggiornare il controller senza fermi operativi, ottengono il software necessario tutto compreso e possono contare su garanzie storage per la compressione e disponibilità dei dati.

HPE Primera viene fornita con HPE Proactive Care e con una garanzia del 100% di disponibilità dei dati senza bisogno di contratti particolari né costi aggiuntivi.

La piattaforma HPE Primera è architettata in funzione dell’alta disponibilità con un design multi-nodo, continuità operativa trasparente mediante HPE Peer Persistence e replica dei dati.

È poi compresa la protezione dei dati di tipo application-aware mediante HPE Recovery Manager Central, che si combina con HPE StoreOnce per tempi di ripristino più veloci di 15 volte e con l’estensione al cloud pubblico per una conservazione economica a lungo termine mediante HPE Cloud Bank Storage.

Tra le peculiarità di HPE Primera, pensate per per rendere prevedibili gli workload applicativi vi è l’architettura all-active caratterizzata da un grande livello di parallelismo e prestazioni multi-nodo, accorgimento che accelera le applicazioni; inoltre, grazie a HPE InfoSight, HPE Primera fornisce la visibilità necessaria a ottimizzare il posizionamento dei workload applicativi tenendo conto delle caratteristiche e delle interazioni a livello di performance con le altre applicazioni condivise, tra l’altro, HPE InfoSight è ora integrato in maggior profondità all’interno di HPE Primera: l’array include modelli AI qualificati nel cloud per l’analisi in tempo reale così da garantire performance uniformi sui diversi workload applicativi.

R

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in un portale, www.zerounoweb.it, una linea di incontri con gli utenti e numerose altre iniziative orientate a creare un proficuo matching tra domanda e offerta.

Così HPE Primera supporta le applicazioni mission critical

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 4