Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

HAL Knowledge Solutions alla conquista dell’America

pittogramma Zerouno

HAL Knowledge Solutions alla conquista dell’America

02 Lug 2006

di Elisabetta Bevilacqua

HAL Knowledge Solutions, fornitore specializzato in soluzioni per l’Application Portfolio Management (APM), estende la sua presenza negli Stati Uniti e in Canada attraverso l’apertura di uffici a New York e Ottawa.
“Tutti i nostri attuali clienti internazionali hanno attività nel Nord America e continuano ad espandersi proprio sul mercato Americano. Era dunque inevitabile che HAL, come leader di mercato nel settore dell’APM, arrivasse qui”, dichiara Kevin Tumulty, Senior Vice-President of Sales Operations di HAL. “Le maggiori istituzioni in Europa hanno già scelto la nostra soluzione e con il nostro qualificato team di esperti del Nord America ci aspettiamo di vedere una risultato simile anche qui.”
HAL fornisce alle organizzazioni una tecnologia di application intelligence che consente ai Cio di gestire il loro patrimonio applicativo in modo più efficace, migliorando la produttività, il time to market delle applicazioni e portando risparmi significativi sui costi.
Secondo Forrester Research, il mercato dell’APM supererà i 700 milioni di dollari entro il 2008, con investimenti provenienti dai più diversi settori.
La soluzione di APM, unita alla tecnologia a supporto delle migrazioni applicative, è già stata adottata da alcuni tra i maggiori istituti finanziari in Europa, da alcune aziende automobilistiche, di telecomunicazioni e di logistica.
La soluzione di HAL per l’Application Portfolio Management consente alle aziende di identificare ed analizzare automaticamente le applicazioni critiche ovunque siano situate all’interno dell’organizzazione e su qualunque piattaforma girino. Si tratta di una caratteristica molto importante, sia per Forrester sia per  Gartner, poiché al momento più del 75% del budget viene speso per gestire il codice esistente, e solo il 25% é destinato a nuovi sviluppi. La soluzione di HAL ha consetnito alle imprese che l’hammo impiegata di ridurre i costi del 15-30%.
“Siamo già impegnati a rispondere alle esigenze di alcune tra le primarie organizzazioni americane e canadesi che oggi ci richiedono uno strumento che le aiuti a gestire e controllare in modo efficace le loro applicazioni It. Ciò infatti consentirebbe loro di ottenere un valore immediato; per questo é comprensibile che l’interesse per HAL sia così elevato” , conclude Walter Kaon, Sales Manager di HAL per il Nord America.

Elisabetta Bevilacqua
Giornalista

Sono attiva dal 1989 nel giornalismo hi-tech, dopo esperienze in uffici studi di grandi gruppi e di formazione nel settore dell’informatica e, più recentemente, di supporto alle startup. Collaboro dal 1995 con ZeroUno e attualmente mi occupo soprattutto di trasformazione digitale e Industry 4.0, open innovation e collaborazione fra imprese e startup, smart city, sicurezza informatica, nuove competenze.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
Intelligenza Artificiale
I
Investimenti

Articolo 1 di 5