Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

A Free Digital Society, incontro con Richard Stallman, Fondatore e Presidente Free Software Foundation

pittogramma Zerouno

A Free Digital Society, incontro con Richard Stallman, Fondatore e Presidente Free Software Foundation

04 Apr 2014

di Redazione

Studenti, “nerds”, ma anche manager in giacca e cravatta e alcuni Cio: folta la platea che ha accolto Richard Stallman all’evento organizzato da ZeroUno e Finaki lo scorso 26 marzo a Milano. Grande successo di pubblico per un momento di confronto, riflessione, formativo, che in alcuni momenti ha toccato anche elementi di carattere filosofico circa il significato di libertà individuale e collettiva nell’era di Internet.

– GUARDA LA LECTIO MAGISTRALIS DI RICHARD STALLMAN DURANTE L'EVENTO DEL 26 MARZO A MILANO

          Si consiglia di visionare il video utilizzando i browser Google Chrome o Mozilla Firefox

Il vostro browser non supporta Ogg/Theora o WebM, ma potete visualizzare i video con un'altra applicazione:

Azioni di controllo massive, azioni di censura, "manette digitali" e software non libero che controlla gli individui sono i temi che ha affrontato Stallman, sottolineando come la censura e il controllo non siano prerogativa di paesi lontani dalla nostra quotidianità e dal concetto di democrazia, ma siano ben presenti nel “mondo 2.0” inclusi i social media che, pur rendendoci partecipativi limitano in realtà la vera libertà di espressione, in quanto controllati esternamente dai loro proprietari.

Un intervento durato due ore durante le quali uno dei padri fondatori del movimento Free Software ha affascinato la platea affrontando anche aspetti più tecnologici come la differenza tra open source e free software, Gnu/Linux e molto altro. Stallman ha, infine, sottolineato come il free software rappresenti un concetto, ma anche uno stile di vita da trasmettere alle nuove generazioni e quindi la scuola dovrebbe essere il luogo ideale per comunicare non solo l’aspetto tecnologico del free software, ma anche la sua etica e i suoi valori.

 

 

 

 

 

 

Redazione

Nel corso degli anni ZeroUno ha esteso la sua originaria focalizzazione editoriale, sviluppata attraverso la rivista storica, in un più ampio sistema di comunicazione oggi strutturato in rivista, portale www.zerounoweb.it e una linea di incontri con gli utenti.

Articolo 1 di 5